Crediamo che domani saranno presenti, al massimo, un centinaio di tifosi del Martina (probabilmente meno). Potrebbe essere inoltre una giornata a rischio pioggia. Tuttavia la questura imporrà di nuovo il divieto di circolazione e di parcheggio nella zona del Riviera delle Palme, così come in Samb-Pescara dello scorso 25 maggio e in Samb-Acireale del 31 agosto.

Chi ne pagherà le conseguenze saranno i tifosi: quelli più anziani che potrebbero desistere, quelli dell’hinterland oggettivamente costretti ad un atto “eroico”. Ne pagherà anche la Sambenedettese a causa di un minore incasso, la squadra che potrà contare su un numero di tifosi di casa inferiore.

Ci chiediamo: perchè questa decisione è accettata così supinamente? La Sambenedettese Calcio e il Comune di San Benedetto non hanno avuto modo di colloquiare con i responsabili delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza così come l’accessibilità allo stadio con i famosi mezzi pubblici gratuiti?

Speriamo che questa sia l’ultima occasione, almeno per gare con nessun rischio di incidenti, di dover riportare questa notizia. San Benedetto è probabilmente l’unica città al mondo dove la zona stadio è interdetta sistematicamente ai mezzi motorizzati senza che le linee pubbliche rimedino. Che paghi il giusto per il peccatore, insomma.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 114 volte, 1 oggi)