Un’immagine della curva dei tifosi teramani, la scritta 2003-04, lo scudetto del “Teramum”, la scritta poetica (alla Dino Campana) amoreodioamoreodio…, il nome del Teramo e della sfidante, la Sambenedettese, e un proclama finale: un nuovo sicuro successo.

Questi erano i manifesti appesi nella città abruzzese in riguardo alla partita Teramo-Samb finita 1-1. Non sappiamo se fossero manifesti standard o se appositamente preparati per la sfida con la Samb, soprattutto per la scritta inneggiante al “successo sicuro”. Ricordiamo che negli ultimi due anni i biancorossi di Malavolta hanno battuto per due volte, e per tre ad uno, i rossoblù. Stavolta però la squadra di Trillini ha impedito al focoso imprenditore romano di raggiungere i risultati “scontati” della vigilia (è vero comunque che il Teramo ha dimostrato di essere una grande squadra). Per scaramanzia, consiglieremmo al presidente Malavolta di non essere così sicuri del risultato finale prima di cominciare la partita…e di stampare manifesti più “politically correct”!

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)