.Come è noto i parti in acqua rappresentato solo il 5% di tutti i travagli che si svolgono in vasca, perché occorre rispettare un particolareggiato elenco di indicazioni e controindicazioni
Il parto in acqua è avvenuto con successo, nel rispetto della naturalezza e della fisiologia e con grande soddisfazione della gestante e degli operatori sanitari presenti e molto probabilmente del neonato.

Si può affermare che il reparto di ginecologia ed ostetricia dell’Ospedale Civile ha incrementato fino ad ora la sua attività sia in ostetricia con ben 111 parti in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e con 166 interventi ginecologici in più oltre al notevole incremento dell’attività ambulatoriale e di pronto soccorso.

Ed è proprio grazie alla collaborazione ed allo spirito di corpo di tutti i collaboratori che l’Unità Operativa di Ginecologia ed Ostetricia ha risposto positivamente al maggior carico di lavoro che inevitabilmente si crea nei mesi estivi, senza peraltro che ci sia stato alcun disagio nell’utenza tanto meno senza interruzione dei servizi (chirurgici e diagnostici) essenziali.

Si fa inoltre presente a tutte le utenti che è possibile ottenere una camera a pagamento con trattamento alberghiero nella Unità Operativa per coloro che ne facciano richiesta ed in base alle disponibilità dei letti.

Infine si segnala che dal mese di aprile 2003 è funzionante il servizio di prevenzione e diagnosi prenatale con amniocentesi precoce per lo studio delle alterazioni congenite.

Tutto questo a riprova del notevole salto di qualità di questo reparto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 150 volte, 1 oggi)