Non vado piu allo stadio dai tempi di Venturato, e pensare che ho seguito la Samb fin dagli anni 60,insieme a mio padre (Pampero) non mi perdevo una trasferta, ma dopo la “sventura” di Venturato, c’e’ stato il vuoto totale con gestioni disastrate e persone poco competenti di calcio, e questo mi ha fatto perdere l’ultimo residuo d’amore che avevo per questo sport.
La verita e’ una sola,rimpiango quei 21 anni di B ed i presidenti “vecchio stampo” che seguivano con trepidazione tutte le partite, dimenticando molte
volte le loro famiglie ed i loro interessi, oggi purtroppo e’ cambiato tutto, si cerca nel calcio cio che non si trova nella vita quotidiana.
Concludo dicendo che i campionati si vincono con i “Bomber di razza”, non faccio esempi perche offenderei la tua intelligenza,ma basta dare una sguardo al campionato passato e li si trovano tutte le risposte.
Alla famiglia Gaucci dico solo: Non pensiate di parlare con gente a digiuno di calcio,non ci propinate favole tipo, soldi spesi,acquisti adeguati, squadra competitiva, qui siamo a San Benedetto ed abbiamo la nostra dignita’.

Un saluto cordiale

Pino Parmegiani

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 117 volte, 1 oggi)