Il direttore sportivo Polenta in questi giorni sarà a Milano per definire gli ultimi ritocchi della rosa rossoblù. In lista di partenza c’è Gaetano Pirone, richiesto da L’Aquila, club riammesso in serie C1. Quondamatteo invece resterà (giustamente, a nostro avviso) con la Samb.

La Samb deve però completare il quadro. Ricordiamo che lo scorso anno, in chiusura di mercato, la Samb acquistò Fanesi e Manni, garantendosi, con questi due uomini, un posto nella griglia play-off. Al momento la Samb sta cercando un accordo con Filippi (la Sangiovannese gli ha proposto un contratto triennale): se l’intesa dovesse saltare, alla Samb potrebbe essere dirottato Bussi del Catania, giocatore che negli ultimi anni ha però realizzato non molte presenze. In più, se la società vuole tentare direttamente l’assalto alla “B” (senza Catania, Salernitana e Cosenza non sarebbe difficilissimo), l’acquisto di una punta in grado di garantire un buon bottino di gol e da affiancare a Zerbini sarebbe indispensabile.

POSTICIPO. La Samb giocherà la seconda giornata di campionato lunedì 8 settembre allo stadio “Comunale” di Teramo. Si tratta di un incontro molto sentito dalle due tifoserie: la Samb cerca il riscatto dopo che negli ultimi due anni il Teramo ha battuto due volte i rossoblù (due sono stati i pareggi).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 143 volte, 1 oggi)