Che si cominci o meno domenica prossima, è tempo di pronostici per il prossimo campionato di Serie C1/b. Si tratta in definitiva di un girone abbordabile, dove tre delle favorite alla vittoria finale sono state escluse (anche se il condizionale è d’obbligo) per diversi motivi. Il retrocesso Cosenza è stata radiato per problemi finanziari, il Catania è stato riammesso in Serie B trascinando con sè il Catania.

In un’ipotetica “griglia di partenza”, in pole-position mettiamo il Crotone, attorniato dalle finaliste play-off dello scorso anno (Teramo e Martina). La Samb è da considerare un’outsider: può ambire ad un campionato di vertice ma ci sono alcuni punti interrogativi ancora irrisolti. La difesa sembra il reparto più affidabile: le partenze di Pedotti e Ogliari sono coperte da Taccucci e Cottini oltre che dal terzino Hilario. Diverso il discorso del centrocampo: un giocatore-squadra come Gennaro Delvecchio è difficile da rimpiazzare. Filippi dovrebbe rientrare, tuttavia nessuno tra Napolioni, Camillucci e Filippi garantisce il tipo di gioco che Colantuono poteva permettersi grazie a Delvecchio. Per questo, probabilmente, Trillini dovrà impostare una squadra più pronta alle ripartenze rapide che all’aggressione costante dell’avversario. I giovani N’Tamack e Doumbia sono delle scommesse di Alex Gaucci che devono essere provati durante il campionato. Per l’attacco, il peso del gol pesa quasi esclusivamente sulle spalle di Zerbini, chiamato al campionato della maturità. Buono l’acquisto di Miftah, giocatore duttile e abile a saltare l’uomo in velocità. Secondo noi, comunque, gran parte del futuro della Samb dipenderà dalla vena e dalla costanza di Totò Criniti, unico fuoriclasse della squadra che potrebbe essere in grado di garantire la differenza in un girone non ad altissimo tasso tecnico. Bisognerà vedere se Totò sarà in grado di garantire un rendimento costante per tutto il campionato.

Dietro alla Samb, si inseriscono il neopromosso Foggia e l’eterna promessa Lanciano.

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 106 volte, 1 oggi)