In occasione della recente amichevole tra Samb e Nds
Zagabria (il 13 agosto scorso), gli oltre duemila
spettatori hanno potuto osservare un prato di gioco
indegno di uno stadio di Serie C1: erba arsa, bruciata,
e ampie zone di terreno completamente prive di
copertura erbosa. Nella stessa serata abbiamo
appreso che l’anziano giardiniere che curava da anni il
prato di gioco non lavora più per la Samb Calcio.

Ad una domanda di un collega giornalista circa le
condizioni del terreno di gioco, Alex Gaucci ha spiegato
che la colpa ricade su un fungo che era presente nelle
tubature dell’impianto del “Riviera delle Palme�.
Tuttavia, una fonte che preferisce rimanere anonima ci
spiega che durante l’estate il manto erboso del “Riviera
delle Palme� non è stata mai annaffiato.

Al momento ci limitiamo a riportare le due tesi, come
da nostro dovere, sperando che, fungo o non fungo,
l’erba del “Riviera� torni ad essere sempre la più
bella… (ppf)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 141 volte, 1 oggi)