La finale del torneo Challenger di San Benedetto sarà tra Salvador Navarro e Stanislas Wawrinka. Lo spagnolo ha approfittato della condizione non ideale del suo avversario, la testa di serie numero 1 Federico Browne, ritiratosi per una contrattura alla coscia sul 6-1 3-0 per il suo avversario.

L`altro match è stato di tutt`altra lunghezza e bellezza la partita tra la testa di serie numero 2 Vassallo e lo svizzero Stanislas Wawrinka: inizio confuso per il giovane svizzero, diciassette anni e campione U18 del Roland Garros quest`anno.

Vassallo Arguello era bravissimo nel variargli profondità e tagli della pallina, costringendo l`avversario a continui cambi di direzione, lui alto e pesante. Con il rovescio tagliato Vassallo teneva bassa la palla sul diritto di Wawrinka, riuscendo in questo modo a disinnescarne in parte la devastante pericolosità. Vinto il primo 6-2, Vassallo accusava il break in apertura di secondo set, e sul 2-1 chiedeva l`intervento medico in campo.

Alla ripresa l`italiano recuperava il break al terzo gioco, ma all`undicesimo doveva cedere il servizio, e nel game successivo Wawrinka chiudeva il set. L`inizio della partita decisiva era quasi identico a quello del secondo set, con Vassallo indietro 0-2. Il contro break arrivava al
quarto gioco, per grazia ricevuta da Wawrinka, che su cinque diritti ne sbagliava malamente quattro. Sul 3 pari era Vassallo a sbagliare, nel suo caso di rovescio, colpo sul quale solitamente può fare affidamento cieco. Il terzo set proseguiva in un`alternanza di colpi mirabili ed errori grossolani, con Wawrinka impegnato a fare e disfare, proiettando all`esterno la medesima serenità.

Lo svizzero serviva per il match sul 54, regalando il game con due errori di diritto ed un doppio fallo. Vassallo era però troppo stanco per approfittarne: il break decisivo arrivava all`undicesimo game, e con un parziale di otto punti ad uno Wawrinka conquistava la finale.

Navarro (ESP) b. Browne (ARG) 6-1 3-0 rit.
Wawrinka (SUI) b. Vassallo Arguello (ITA) 2-6 7-5 7-5

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 192 volte, 1 oggi)