Nonostante la gara che ha visto la Samb contrapporsi alla forza della formazione croata sia finita a reti bianche, tanti sono stati gli spunti offerti. Una squadra che non ha avuto paura di confrontarsi con una forza superiore quale lo Zagabria, squadra della serie A croata. Buon movimento in campo con capitan Criniti a fare da spalla ai suoi compagni prima, da motore d’accensione per le tante manovre innescate poi. Una squadra ben messa in campo con un Hilario ispirato e due giovanissimi al loro esordio in questo stadio. Doumbia e N’Tamack, i coulered rossoblu, sono apparsi impacciati nei primi minuti di gioco. Man mano che il tempo scorreva sul cronometro la confidenza con il pallone, il feeling con i compagni aumentavano. Discrete le giocate, da migliorare le conclusioni sotto porta ma tanta grinta da vendere anzi da dosare in giuste quantità per il prossimo campionato. I ragazzi hanno mostrato di cercarsi tra loro, di tener palla per la costruzione del gioco. Sono calati un po’ nel finale, la condizione fisica non è ancora al top ma si sa che il calcio d’agosto serve per arrivare in forma alle partite che contano. Serve anche a mantenere attivo le voci di corridoio sui possibili giocatori che potrebbero a breve sbarcare in Riviera.

Perciò Alessandro Gaucci ha fatto il punto della situazione “aspettiamo il ritorno di Filippi, un esterno destro offensivo e un altro attaccante. Con queste tre pedine penso che avremo una squadra competitiva. Per quanto riguarda l’esterno destro di centrocampo siamo orientati all’acquisto di Miftah della Reggiana. All’inizio sembrava fatta, poi a Reggio Emilia hanno chiesto una pedina di scambio e Pedotti potrebbe andare alla Reggiana. Per l’attacco acquisteremo un giocatore tra Graziani, Zarate (stiamo aspettando notizie dall’Argentina al proposito), e Bifini dall’Albinoleffe. Un giocatore per il quale Cosmi stravede tanto e vorrebbe portarlo con sé a Perugia. Con questi nuovi innesti siamo a posto, vedo che la squadra ha gia un buon impianto di gioco, tutti corrono e lottano. Per quanto riguarda Graziani, il Mantova chiede 250 mila Euro una cifra esagerata in un momento come questo. Adesso siamo una squadra giovane, si pensi a N’Tamack e Doumbia, rispettivamente di classe ’84 e ’83, che hanno giocato per la prima volta davanti ad un pubblico così?. Un breve cenno al caso Catania “ la situazione del club siciliano, dopo la decisione odierna, è chiara: la squadra etnea è in serie B. E chi non rispetterà tale decisione è passibile di galera. Si sono cacciati proprio in un bel guaio?. In ultimo uno sguardo al manto erboso “il prato del Riviera presentava alcuni problemi per via di un fungo presente nell’acqua. Oggi abbiamo parlato con il Comune per risolvere la situazione entro la sfida casalinga di Coppa Italia contro l’Ancona?. Riguardo al progetto dello stadio non ci sono state novità se nonché l’accordo trovato sulla convenzione.

Mister Trillini arriva in sala stampa soddisfatto “abbiamo affrontato un avversario di valore. Abbiamo fatto e cercato il gioco, basti guardare le 5-6 palle gol create. I giovani dopo un momento di freddezza si sono sciolti anche perché per alcuni di loro era la prima uscita davanti ad pubblico come questo. Quello che abbiamo fatto in questi 20 giorni di ritiro si è visto, abbiamo cercato di creare una identità. Certo non siamo nelle migliore condizioni, ma bisogna dare tutto. Ho visto tanta disponibilità e professionalità degli anziani verso i giovani. All’incirca la formazione di inizio gara sarà la stessa che affronterà la Ternana domenica in Coppa Italia. L’assetto è questo, abbiamo provato a giocare con due punte e una mezza punta ma non ci siamo trovati anche perché sono schemi che vanno provati tante volte. Domani pomeriggio ci alleneremo qui allo stadio poi venerdì partiremo per Todi?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 126 volte, 1 oggi)