Ore 22 e più di mille fans dell’umorismo hanno trepidato per l’attesissimo spettacolo di Angelo Pisano e Marco Silvestri. All’anagrafe conosciuti con i propri nomi di battesimo, al grande pubblico noti come il più giovane duo comico “Pali e Dispari?. Sul palco, allestito nella suggestiva Piazza Bice Piacentini, è salito l’Assessore alla cultura Bruno Gabrielli il quale ha ringraziato il Sindaco Martinelli e l’Amministrazione Comunale in particolare i collaboratori del suo Ufficio per l’avvento di tale manifestazione dando il benvenuto ai “matadores? della serata. Così tra luci soffuse e musica in sottofondo ecco uscire i Pali e Dispari in versione “dancer?. Una piccola coreografia stile anni ’70 di Marco contrastata dallo stile classico di Angelo fatto di piroette e salti. Immancabile la sfuriata del primo verso l’amico dando, in tal modo, il via allo spettacolo sotto gli applausi compiaciuti dei tanti spettatori. L’ inizio è coinciso con una breve parodia verso l’Assessore alla cultura per via del suo aplomb composto nel manifestare la gioia per questo evento, ovviamente sotto lo sguardo divertito dello stesso Gabrielli. Non sono mancate le imitazioni satiriche delle pubblicità progresso che hanno intervallato i Pali e Dispari ai più famosi personaggi di “Capsula e Nucleo?. Si è elevato un grande boato quando i due esponenti dell’Hip Hop si sono esposti al pubblico. Amatissimi a Zelig e amatissimi anche al di fuori del programma segno di una forte professionalità ma soprattutto di una grande carica comunicativa.

C’è stato un momento in cui hanno interagito con il pubblico, facendo rimbalzare le battute dal palco alla platea e dalla platea al palco. L’improvvisazione l’ha fatta da padrone, chiave del divertimento per gli spettatori che percepiscono così una atmosfera rilassata e giocosa e ne sono coinvolti. A differenza della comicità del passato dove il personaggio faceva da spalla all’altro, Angelo e Marco sono complementari. Sono due ma è come se fossero uno, sulla scena trovano un equilibrio e un affiatamento degno di tanto successo. Inoltre è stato sperimentato, durante lo spettacolo, una loro prerogativa nata casualmente. Sono dotati di una grande espressività fisica e facciale che li rende in grado di comunicare anche senza proferire parola. Ciò è accaduto mentre era di scena uno sketch su Beautiful. Si stava ironizzando sulle pause della soap opera americana tanto da rendere la risata un piacevole contagio a cui non si sono tirati indietro neanche i protagonisti. Una serata che ha accontentato tutti, dal bambino alla persona anziana. A spettacolo concluso i Pali e Dispari hanno fatto i ringraziamenti di rito e salutato San Benedetto del “Bronz?, così ironicamente soprannominata. Gli spettatori “ci sono stati dentro?, come direbbero Marco Silvestri e Angelo Pisani, per circa un’ora e mezza attraverso la loro inconscia comicità ma così veramente originale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 149 volte, 1 oggi)