La maggioranza è sull’orlo del precipizio ma la minoranza non affonda il colpo. Si potrebbe riassumere così la presa di posizione dell’Ulivo nei confronti della preoccupante crisi politico-istituzionale che negli ultimi giorni sta attanagliando la coalizione governativa. Nell’incontro con la stampa avvenuto questa mattina in Municipio, i vertici dell’opposizione, all’indomani del clamoroso ‘flop’ del Consiglio comunale provocato dall’assenza dei consiglieri della Cdl, hanno annunciato di aver incontrato il sindaco Martinelli: “A margine dello spiacevole episodio di ieri sera, abbiamo ritenuto opportuno chiarire la situazione con il primo cittadino. Abbiamo chiesto a Martinelli una svolta nell’azione amministrativa, invitandolo, se cio non fosse possibile, ad un gesto di responsabilità nei confronti della cittadinanza”.

“La situazione politica che si è creata nella maggioranza è divenuta insostenibile e sta portando la città alla paralisi amministrativa. Il sindaco ne deve prendere atto”, ha aggiunto il segretario dei DS, Stefano Greco. “L’episodio accaduto ieri è l’ennesimo di una lunga serie ed è un inequivocabile sintomo della crisi profonda che il centrodestra sta attraversando”. Sulla stessa lunghezza d’onda i consiglieri DS Merli e Olivieri, Mauro Calvaresi, esponente dell’omonima Lista (“non c’interessano le beghe di partito, ci preoccupa solo che la conflittualità del centrodestra ha reso impossibile l’amministrazione della città”) e il capogruppo della Margherita, Di Francesco. Insomma, la parola ‘dimissioni’ al momento sembra bandita dal vocabolario politico della minoranza. Chiaro l’intento dell’opposizione di dimostrare senso di responsabilità alla cittadinanza, in attesa del ‘suicidio’ politico della maggioranza.

Il capogruppo di Rifondazione Comunista, Settimio Capriotti, ha rivelato, infine, di aver avuto un vivace scambio di vedute con il primo cittadino: “Martinelli aveva promesso che in caso di mancanza del numero legale in Consiglio avrebbe rassegnato le dimissioni. Ciò non è avvenuto. Per questo l’ho invitato a spiegare il motivo di questo improvviso dietrofront e lui mi ha risposto «Perché, lei fa sempre quel che dice?». Insomma, questa è la situazione attuale della maggioranza”. L’Ulivo passa e, per ora, chiude.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 145 volte, 1 oggi)