Errata e tardiva l’apertura della caccia fissata per il 7
settembre quando la legge sancisce il 1 settembre di
ogni anno, errata perché non rispetta le norme e le
istanze delle associazioni e tardiva perché non da la
possibilità di cacciare secondo le più ferree norme
europee di caccia per specie.

La scelta inoltre dell’apertura del giorno festivo di
domenica non è altro che una sponsorizzazione di un
consumismo ideologico sfrenato. La scelta errata non
fa che danneggiare l’immagine del cacciatore moderno
e professionale che come l’amico agricoltore semina a
primavera, per raccogliere i frutti del ripopolamento e
della gestione del territorio all’apertura della caccia. Per
regolamentare la pressione venatoria sul territorio
avevo esposto alla Regione Marche la mia proposta e
della Federcaccia di aprire la stagione venatoria il 1
settembre in quanto è giorno feriale e si sarebbe avuto
una minore presenza di cacciatori sul territorio, l’ipotesi
avrebbe peraltro diminuito il rischio di incidenti, ciò non
è stato accettato nonostante l’omogeneità con altri
calendari venatori ne avrebbero consigliato la scelta.

Nonostante l’aumento di incidenti mortali sulla pratica
della caccia al cinghiale la Regione ancora non ha
adeguato normative che obblighino indossare il
giubetto di colore rosso per tale pratica, di contro si
consente ancora all’interno dei parche la pratica della
cattura di cinghiali con trappole per poi essere venduti
a prezzi stracciati.

Assurda infine la decisione della Regione di consentire
“la caccia al fringuello di capi complessivi annualmente
pari a 4” una presa in giro per i cacciatori e gli
ambientalisti che non ha eguali in tutta Italia.

Oggi la caccia ritengo sia una pratica che ha
selezionato i cacciatori come difensori dell’ambiente e
produttori di fauna e sviluppo economico non è
consentito a nessuno giocare con le decine di milioni
di euro che annualmente pagano.

Marco Lorenzetti

Assessore alle attività Produttive

San Benedetto del Tronto

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)