Abbiamo raggiunto Paolo Indiani al telefonono per
sapere se sono fondate le voci in base alle quali lui
sarebbe il nuovo allenatore della Samb.

“Non c’è assolutamente nulla di vero – dice Indiani – è
una notizia priva di fondamento”.

Il tono è sincero: Indiani ride. “Mi sembra una cosa
piovuta dall’alto”, continua. Dichiara di non essere stato
contattato dai Gaucci nè da nessun altro emissario
della famiglia romana. “Certo, se mi volessero a San
Benedetto, è una proposta che nessuno potrebbe
rifiutare”. Ma Indiani non ci crede, e non può che
continuare a ridersela.

La verità è che qualsiasi decisione sul nuovo
allenatore non sarà presa prima della settimana
prossima, e i due candidati principali restano Gentilini
e Cabrini. Indiani permettendo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 102 volte, 1 oggi)