Entro venerdì prossimo i Gaucci sapranno qualcosa di più sul project financing presentato dalla Samb Calcio per lo stadio Riviera delle Palme: se il loro progetto sarà bocciato, condiviso in pieno, o rimandato…a settembre. In base al responso della Giunta, potremmo avere delle formazioni differenti: giovane e low-budget se i Gaucci non saranno soddisfatti, ammazza-campionato in caso contrario.

Ad ogni modo, anche per motivi organizzativi, il nome dell’allenatore dovrà essere reso noto entro il fine settimana; in lizza restano Cabrini (voluto da Luciano Gaucci) e Gentilini (preferito da Alex). Per ora gli elementi a disposizione della Samb sono una decina: dello scorso anno restano Manni, Napolioni, Taccucci, Cottini, Corradi e Franchi restano ufficialmente alla Samb anche se il club rivierasco sta tentando di sistemarli in altre squadre, per diminuire il monte-ingaggi; stesso discorso per Criniti, che se vorrà restare dovrà accettare una riduzione dell’ingaggio.

Settimana di attesa per la Samb: vale dunque aprire una riflessione. Il settore giovanile rossoblù è mal gestito: lo scorso aprile intervistammo Gigi Voltattorni che fece una disanima pessima delle condizioni del settore giovanile, senza una squadra Primavera, con una Beretti ridotta a una quindicina di elementi, senza possibilità di visionare e ospitare giocatori provenienti da zone lontane. Se si vuole iniziare una politica sui giovani, perché non iniziare da qui?

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)