Al Consorzio Turistico il compito di gestire la biglietteria
ed il bookshop dell’evento, perseguendo la logica di
procurare introiti e risorse al Consorzio stesso.

Abbiamo dovuto constatare, con profondo rammarico,
quanto le reali problematiche del Consorzio in fin dei
conti non abbia interessato e continui a non
interessare gran chè e come si sia bellamente lasciata
sola la Dirigenza e pochi volenterosi a battersi per la
tutela di un patrimonio che appartiene a tutti.

Continuiamo a constatare che inciviltà ed una certa
arroganza regnano indisturbati.

Respingiamo i soliti inqualificabili tentativi di ledere la
dignità del lavoro e delle persone, tentativi che hanno
origini e motivazioni ben lontani.

Visto inoltre che a noi non è giunto alcun sentore di
polemiche, ci chiediamo se ci sia qualche interesse a
fomentarne?

Luciano Pompili

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 139 volte, 1 oggi)