Trattasi di servizi indispensabili alle attività di pesca locali, gli operatori di quella zona
non avevano avuto mai energia elettrica per poter effettuare lavori a bordo. L’opera è importante oltre che per la razionalizzazione delle risorse idriche anche perché gli impianti garantiscono una minima
illuminazione alla banchina di terra. Le schede per il funzionamento sono ricaricabili presso il mercato ittico dove è stata inoltre posizionata una macchina self-service in funzione 24 ore su 24. L’opera era stata richiesta all’assessore Lorenzetti e al Sindaco Martinelli durante una nutrita riunione della marineria in sala giunta nel 2002.
Entro l’anno inoltre saranno iniziati e conclusi i lavori del Genio Opere Marittime per il rifacimento dei bottazzi, bitte, porfido banchina Malfizia e asfaltatura della parte terminale del molo nord.
L’assessore Lorenzetti: “nell’ambito portuale sono stati raggiunti quasi tutti gli obbiettivi promessi di competenza comunale, è auspicabile un’accellerazione degli organi compententi in merito al problema del dragaggio sabbia all’imboccatura del porto in quanto tale intervento non è più prorogabile al fine della sicurezza degli operatori, i 10.000 metri cubi
di sabbia che la regione ha da mesi promesso a parole non sono assolutamente sufficenti alla risoluzione del problema, occorrono risposte
certe e concrete.”
L’Assessore alle attività produttive
Marco Lorenzetti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 133 volte, 1 oggi)