“Con un grande “Cognome Politico? di “Rosini?, uomo di immense capacità politiche e umane si è presentato alla cittadinanza sospinto dal cognome del Sindaco Martinelli fondando la sua lista e proponendosi all’elettorato come grande ispiratore di democrazia e innovazione politica al di fuori dei partiti e al di sopra dei partiti.

Rosini si è dimostrato invece subito quello che politicamente vale: “Un grande giocatore di Rugby? E’ stato capace di far saltare il primo consiglio comunale, screditare il Sindaco Martinelli, ricattare il Sindaco con documenti che chiedono rimpasti e poltrone per gli amici, proporre assessori e chiederne dopo alcuni mesi la loro rimozione. Oggi propone il City Manager e il rafforzamento della giunta con l’allargamento a 10 assessori domani forse a 12 o 18 se non fosse la legge a stabilirne un massimo.
Ritengo che il fondo si sia toccato con il suo passaggio al gruppo della “Lega Nord Padania? un partito dove ritengo sia veramente il leader, anzi il numero uno, o meglio l’unico.

Oggi si schiera nuovamente a fianco a Gaspari e i DS per colpire personalmente un consigliere comunale della sua stessa maggioranza che come quasi tutti gli altri componenti dell’ATO della Regione è un amministratore o consigliere comunale, infatti all’ATO siedono molti Sindaci, Consiglieri Comunali e assessori. C’è un’eccezione di incompatibilità, a cui la Corte d’appello di Ancona presto si pronuncerà, fino a quel momento malgrado cosa ne pensino l’accoppiata Rosini-Gaspari (Lega-DS) intendo rimanere, fin quando la legge me lo consente, in consiglio comunale a difendere la stabilità dell’amministrazione e la coalizione di Centro-Destra per il bene della città.

Rosini lasci la politica e torni a giocare a Rugby in attesa di una nuova tornata elettorale dove lo vedremo forse con un nuovo partito: “Il partito Sardo D’Azione?.

Il Capogruppo Gruppo Misto
Pietro Giudici

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)