Francesco Mario Possenti, nato a Roma, si è diplomato in pianoforte con il massimo punteggio presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma. Iniziata da giovanissimo una brillante carriera da solista, completò gli studi in Ungheria presso l’Accademia Liszt di Budapest.
Ospite di Festival prestigiosi (Roma Europa a Villa Medici, Festival di Cambridge), ha suonato per le maggiori istituzioni concertistiche italiane. Ha tenuto inoltre recital negli USA ed è del 1992 la sua prima tournée in Sud America (Argentina). Significativi gli incontri con alcuni musicisti ed in particolare quello con Claudio Abbado, che lo invitava suonare in Svizzera agli Incontri Internazionali di Saint Moritz. Possenti è docente presso il Conservatorio di Musica di Latina.
Il recital si apre con la celebre “Fantasia K.397” di Mozart, prototipo dell’improvvisazione del genio salisburghese, e prosegue con la “Sonata in fa maggiore k.332” composta a Parigi dove Mozart, in viaggio per l’Europa, si era trasferito su consiglio del padre durante l’estate del 1778. Si prosegue con i “Pezzi Lirici” di Edvar Grieg che rappresentano quasi un diario della vita artistica del compositore norvegese. Tutta dedicata agli autori scandinavi la seconda parte del concerto, che comprende alcuni brani del compositore finlandese Sibelius e del norvegese Grieg.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 301 volte, 1 oggi)