Rispondo alla solita lettera molto intelligente (che
condivido quasi totalmente) del geometra facente
parte del gruppo Sambarcati ’03, con una notizia che in
questo momento appare molto confortante: sabato
prossimo in località finora sconosciuta, dovrebbe
esserci un incontro decisivo per le sorti della Samb tra
Luciano Gaucci ed il vice sindaco Pasqualino Piunti.
Infatti, dopo che il sindaco Martinelli ha specificato a chi
non l’avesse ancora capito, che lui non aveva nulla
contro i Gaucci, anzi, proprio oggi ha concordato tramite
il delegato rossoblù Italo Schiavi, un appuntamento tra
il patron romano e il suo vice proprio per evitare ogni
sorta di malignità. Non ci è dato di sapere esattamente
i motivi del riavvicinamento anche se l’unica frase che
abbiamo carpito a Piunti è abbastanza significativa:
“Potrebbe essersi normalizzata la richiesta…”

A buon intenditor poche parole, a sabato prossimo per
saperne di più

LA LETTERA AL DIRETTORE DI SAMBARCATI ’03

Caro Direttore, sono sempre io, il solito rompiscatole di
Sambarcato depresso e sfiduciato, sul finance projet
se ne sono dette, sapute, risapute, sentite, smentite e
scritte tante, la stampa locale ha sprecato ed ancora
spreca inchiostro in quantità industriale per trattare la
questione, i pochi politici locali di spicco rimasti ancora
nelle grazie di Sor Luciano conducendo trattative
rigorosamente underground con lo staff Gaucci onde
sortire qualche effetto.

Cordate di imprenditori locali e non, vere o
fantomatiche, pseudo o virtuali si starebbero
affannando per accaparrarsi una fetta di una torta mai
così ambita, desiderata, voluta o magari addirittura
pretesa.

In tutto questo turbillon, la stampa locale
probabilmente è la sola componente che stà facendo
fino in fondo il proprio dovere informando giornalmente
la città, mentre credo l’azione dei politici sia soprattutto
intesa a risolvere l’enigma per ottenere consenso
politico in vista della prossima e quasi imminente
tornata elettorale.

In tutto questo vortice ci stà dentro pure il tifoso che
ogni giorno prende schiaffi cerebrali da tutte le parti e
non si capacità di perchè tutto questo.

A Reggio Emilia ad esempio ci sono voluti tempi
brevissimi per giungere ad una soluzione sullo
stadio/centro commerciale, a Torino, è di oggi la notizia
Ansa che riporta testualmente ” Al Torino il Comunale
per 99 anni” mentre purtroppo a San Benedetto si
continua a perdere tempo e magari a fare di tutto per
rompere quel giocattolo faticosamente ricostruito dopo
anni, facendo il gioco di quelle cordate vere o virtuali le
quali potrebbero ottenere l’oggetto del desiderio
magari alle loro condizioni, ma forse tutto questo è
esagerato pensarlo ma stà di fatto che l’impressione
che si ricava da tutta questa vicenda è che ognuno stà
tirando acqua al proprio mulino Gaucci compreso, solo
il cittadino/tifoso è impossibilitato a fare qualcosa per
la sua cara e sempre immensa Samb.

by sambarcati ’03

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 246 volte, 1 oggi)