“ E’ giunta l’ora di parlare dei contenuti della sanità in Consiglio regionale – sostiene l’assessore regionale ai servizi sociali, Marcello Secchiaroli – con l’esame del Piano Sanitario.
Si è purtroppo notato una diversa sensibilità del dibattito in aula, una minore attenzione rispetto alla discussione della legge regionale sull’Azienda sanitaria unica regionale. L’atto all’esame dell’aula rappresenta, invece, la prova del nove rispetto ad un dibattito distorto che è stato finora fatto sui problemi della sanità delle Marche. Il Piano sanitario comprende in pieno i contenuti per l’organizzazione dei servizi negli ospedali e sul territorio ed è il primo documento concreto che integra i servizi sanitari con quelli sociali. I cittadini, con l’applicazione del Piano, usufruiranno in modo innovativo di questi servizi, anche perché ci sarà uno spostamento delle risorse economiche dagli ospedali al territorio. Una modifica che finalmente creerà un maggiore equilibrio nelle Marche per la spesa e la distribuzione dei servizi socio-sanitari e che consentirà alla Regione Marche di risalire dagli ultimi posti della graduatoria nazionale rispetto a questo fattore.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 186 volte, 1 oggi)