Grazie all’intervento dell’U.S. Acli Marche e degli sponsor Prodotti Alimentari Fioravanti, Fimeco, Cons-ap e Liguria Assicurazioni Agenzia Mario Piccioni, sollecitati dai genitori degli alunni, è stato possibile assicurare, seppure per un breve periodo, lezioni di educazione motoria tenute dall’insegnante Isef incaricato dall’U.S. Acli Nemesio Cortese.
Durante il normale orario scolastico, presso la scuola elementare a tempo pieno di San Filippo e Giacomo, sono state realizzate lezioni di educazione motoria che hanno interessato circa 200 alunni.
Questi ultimi, poi, sono stati coinvolti nel progetto “Dai un calcio all’ingiustizia� promosso dall’U.S Acli delle Marche e dall’Amministrazione provinciale di Ascoli Piceno (Assessorati alle attività produttive ed all’ambiente).
I bambini e ragazzi sono stati coinvolti in una campagna informativa che ha il fine di promuovere l’utilizzo di palloni “equi� costruiti nella regione del Sialkot, in Pakistan, senza il lavoro dei minori, ed hanno realizzato dei disegni sul tema: “No al lavoro dei bambini�.
Al saggio finale ha partecipato anche l’assessore provinciale Paola Armellini che ha donato alla scuola elementare di San Filippo e Giacomo anche dei palloni da pallavolo sicuramente utili per le attività sportive del prossimo anno scolastico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 138 volte, 1 oggi)