Lo spettacolo si inserisce nell’ambito del progetto di animazione interculturale “Un puzzle a colori”, affidato all’associazione Sistema e promosso dall’assessorato all’immigrazione del Comune di concerto con la Consulta Comunale sull’immigrazione e quindi inserito nel piano degli interventi in favore degli immigrati co-finanziati dalla Regione.
“Abbiamo voluto riproporre il progetto di laboratorio teatrale alla scuola media Cappella, dove sono presenti numerosi alunni immigrati, dopo l’apprezzamento manifestato da alunni, famiglie e docenti per l’analoga iniziativa attuata nel passato anno scolastico – dice l’assessore Gabriella Ceneri – Le attività svolte hanno permesso ai ragazzi di trovarsi insieme, in orari extrascolastici, per riflettere sulle difficoltà che accompagnano l’inserimento degli immigrati nel contesto scolastico della nostra città , per abbattere quelle barriere culturali che rischiano di rallentare il naturale processo di integrazione sociale. Le abilità naturali degli immigrati, nella espressione motoria, musicale e teatrale, vengono valorizzate in questo percorso validamente condotto dall’associazione Systema. Invito la cittadinanza a partecipare – conclude l’assessore Ceneri – per riconoscere ai ragazzi il giusto apprezzamento per il loro impegno nella crescita della cultura della solidarietà e dell’accoglienza.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 94 volte, 1 oggi)