In realtà, il pagamento dell’acconto o unica rata ICI del 2003 va effettuato entro il 30 giugno, come previsto dal Decreto legislativo 504/92, art. 10, comma 2.
Si coglie l’occasione per ricordare che, da quest’anno, l’Ufficio che si occupa dell’I.C.I. metterà a disposizione dei cittadini un nuovo, importante servizio: i funzionari sono a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 10,30 alle 13.30 e nei pomeriggi di lunedì e giovedì dalle 17,30 alle 18,30 (sportello n. 5) per aiutare i cittadini a determinare l’imposta dovuta (con relativa compilazione del bollettino di conto corrente postale) e per ottenere un quadro riassuntivo della situazione imponibile relativa a quest’imposta.
Ad iniziare dal 15 giugno 2003 è possibile pagare l’ICI, oltre che con il normale bollettino di conto corrente postale n. 41443375 intestato a Ancona Tributi Spa – Concessione provincia di Ascoli Piceno, anche utilizzando il modello F 24. E’ così possibile utilizzare i crediti di altri oneri per pagare l’ICI. Attenzione però: non e’ possibile utilizzare i crediti ICI e quindi eventuali compensazioni con crediti ICI saranno considerati come omessi versamenti.
Per pagare con il modello F 24 ci si dovrà recare agli sportelli sia bancari che postali e compilare il modello stesso utilizzando gli appositi codici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)