L’ iniziativa nata per valorizzare i musei e il patrimonio
culturale dei paesi europei, la Regione Marche ha
elaborato e letto criticamente i dati dell’affluenza di
pubblico: dal monitoraggio del flusso delle presenze,
risulta che 11.569 persone hanno visitato i settanta
musei marchigiani che hanno aderito a Printemps des
Musées e sono stati aperti al pubblico gratuitamente la
prima domenica del mese di maggio.
Un risultato molto buono che ha premiato sia gli sforzi
organizzativi che l’entusiasmo dei musei aderenti e che
ha dimostrato come una mirata ed efficace
comunicazione sia la componente fondamentale per la
buona riuscita di ogni iniziativa.

Sulla base del materiale promozionale fornito dalla
Direzione Nazionale dei Musei di Francia, promotori di
Printemps des Musées a livello europeo, la Regione
Marche ha infatti elaborato materiali pubblicitari e
informativi che sono stati distribuiti su tutto il territorio
marchigiano coinvolgendo le strutture regionali
preposte all’accoglienza turistica, ovvero i punti IAT e i
numeri verdi della Regione Marche: 800 215000 e 800
222111. Il piano promozionale si è basato sulle
seguenti azioni: conferenza stampa del Presidente
della Regione Marche Vito D’Ambrosio, affissione di
manifesti nei centri commerciali, posizionamento di
locandine presso le edicole marchigiane, distribuzione
di depliants nei punti di accoglienza turistica regionale,
nei musei e nelle librerie, distribuzione di materiale
pubblicitario ai musei che hanno aderito all’iniziativa,
comunicazione dell’evento tramite il portale della
cultura www.cultura.marche.it, la newsletter regionale
e le pagine pubblicitarie sui quotidiani marchigiani
uscite il 3 maggio 2003.

I risultati sono stati davvero sorprendenti e in
particolare hanno confermato che i musei che hanno
organizzato per l’occasione iniziative hanno avuto un’
ottima percentuale di visitatori rispetto agli altri giorni di
apertura. Lo stesso discorso va fatto per i musei anche
di piccola-media dimensione che si sono molto attivati
per la pubblicità e che hanno raggiunto cifre di visitatori
molto superiori alla loro media: è il caso ad esempio
dei musei civici di Ancona, Castelfidardo, Civitanova
Marche, Cingoli, Fermo, Matelica, Macerata,
Montecassiano, Montelupone, Osimo, Ostra, Recanati,
S. Elpidio a Mare, Sassoferrato, Potenza Picena. Molto
visitati anche i musei di Serra de’ Conti, Cantiano e
Montefiore dell’Aso, recentemente aperti o riallestiti. Tra
i risultati più importanti quello dei musei civici di Jesi
che hanno registrato ben 528 visitatori, la Rocca
Roveresca di Senigallia con 533 visitatori, la Casa
Natale di Raffaello visitata da 675 persone e il Museo
archeologico Nazionale delle Marche di Ancona, visitato
da 438 persone. Infine un buon risultato è stato
raggiunto dalle strutture museali di Pesaro che hanno
visto confermare con 504 visitatori il trend positivo degli
ultimi tempi ottenuto grazie ad una efficace e costante
politica di valorizzazione e promozione.

Il progetto Printemps des Musées 2003 coordinato sul
territorio dal Servizio Tecnico alla Cultura della Regione
Marche ha contribuito quindi al rilancio in vista
dell’estate del sistema museale marchigiano; i
lusinghieri risultati costituiscono inoltre uno stimolo per
avviare per il 2004 iniziative analoghe che coinvolgano
tutte le strutture museali della regione.

I dati dell’affluenza nei musei che hanno aderito a
Printemps des musées 2003

PROVINCIA DI ANCONA

Ancona, Museo Archeologico Nazionale delle Marche,
n. 438; Ancona, Museo della Città, n. 238; Ancona,
Museo Omero n. 203; Arcevia, Museo archeologico
statale n. 14; Belvedere Ostrense, Museo
Internazionale dell’Immagine Postale n. 7; Camerano,
Chiesa di S. Francesco e Grotte, Raccolta archeologica
Raccolta museale della fisarmonica, n. 20 (visita solo
su prenotazione); Castelfidardo, Museo Internazionale
della Fisarmonica, n. 62; Corinaldo, Civica Raccolta
d’Arte “C. Ridolfi?, n. 20; Iesi, Pinacoteca Civica, n. 528;
Numana, Antiquarium statale, n. 56; Offagna, Museo
di Scienze Naturali “Luigi Paolucci”, n.44; Osimo,
Museo Civico n. 140; Ostra, Pinacoteca Comunale, n.
46; Sassoferrato, Museo della Miniera di Zolfo (fraz.
Cabernardi) n. 34; Sassoferrato, Area archeologica di
Sentinum n. 114; Senigallia, Rocca roveresca, n. 533,
Museo d‘Arte Moderna e dell’Informazione, n. 110,
Museo della Mezzadria, n. 109; Serra de’ Conti, Museo
delle arti monastiche- Le stanze del tempo sospeso, n.
122.

Totale Provincia di Ancona: n. 2838

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

Ascoli Piceno, Museo archeologico statale, n. 139;
Pinacoteca Civica, n. 130; Fermo, Musei scientifici di
Villa Vitali, n. 142; Monsampolo del Tronto, Museo
Civico Convento di San Francesco, n. 31; Montappone,
Museo del Cappello, n. 0; Montefiore dell’Aso, Sala
“Adolfo de Carolis? n. 66; Monterubbiano, Museo
Archeologico e Quadreria Comunale, n. 15;
Ripatransone, Museo Archeologico, n. 18, Pinacoteca
Civica, n. 37; Sant’Elpidio a Mare, Museo della
Calzatura n. 27, Pinacoteca Comunale “Vittore Crivelli?
n. 37; Spinetoli, Museo della Scultura, n. 10.

Totale Provincia di Ascoli Piceno: n. 652.

PROVINCIA DI MACERATA

Caldarola, Antiquarium Pievefavera, n. 15; Camerino,
Pinacoteca e Museo Civico n. 88; Cingoli, Museo
archeologico statale, n. 42; Pinacoteca Comunale, n
107; Civitanova Marche, Pinacoteca Comunale “Marco
Moretti?, n. 56; Macerata Pinacoteca Civica, n. 158,
Museo di Storia Naturale, n. 350; Pinacoteca di Palazzo
Ricci, n. 175; Matelica, Museo Piersanti, n. 117,
Pinacoteca Comunale “R. Fidanza?, n. 32;
Montecassiano, Raccolta Archeologica n.30;
Montelupone, Pinacoteca Civica, chiesa di S.
Francesco, Teatro e Torre civica , n. 46; Morrovalle,
Museo del Presepe, n. 20; Potenza Picena, Museo
“Benedetto Biancolini”, n. 40; Recanati, Museo artistico
didattico “Giacomo Leopardi? n. 300, Villa Coloredo
Mels n. 150; San Severino Marche, Museo
Archeologico “Giuseppe Moretti”, n. 42, Pinacoteca
Civica “Tacchi Venturi”, n. 42; Sarnano, Pinacoteca
Comunale n. 19; Tolentino, Musei della Basilica di S.
Nicola, n. 300; Urbisaglia, Museo archeologico statale,
n. 9, Parco Archeologico URBS Salvia n.46.

Totale Provincia di Macerata: 2184

PROVINCIA DI PESARO URBINO

Apecchio, Museo dei Fossili e Minerali del Monte
Nerone, n. 37; Cantiano, Museo archeologico “G.
Corsi?, n. 600; Fano, Museo Archeologico e Pinacoteca
del Palazzo Malatestiano, n. 100; Gradara, Rocca e
pinacoteca, n. 2016; Pesaro, Casa Rossini n. 224,
Musei Civici (Pinacoteca e Museo delle Ceramiche), n.
280; Sant’Agata Feltria, Museo della Rocca Fregoso, n.
163; Urbania Museo Civico, n. 42, Museo di Storia
dell’Agricoltura, n. 42; Urbino, Casa Natale di Raffaello
n. 675, Galleria Nazionale delle Marche, n. 1716.

Totale Provincia di Pesaro Urbino: 5895

Totale visitatori 4 maggio 2003 nei musei delle Marche
che hanno aderito a Printemps des musees:

n. 11569

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 100 volte, 1 oggi)