Signor sindaco ha saputo delle dichiarazioni di
Luciano Gaucci? Dopo l’avviso lanciato tramite
Sambenedetto Oggi, prima di Pescara-Samb, oggi ha
rincarato la dose.

“So tutto, anzi ho finito appena adesso una riunione
con un gruppo di tifosi ai quali ho spiegato tutto, quella
di Gaucci mi è sembrata una sparata fuori luogo. Non è
assolutamente vero che io e la giunta siamo ostili nei
suoi riguardi o che abbiamo fatto mosse per negargli il
progetto. La verità è che il loro progetto è mastodontico
e che non è possibile prendere una decisione su due
piedi. Poi non è vero che esistono altri casi simili in
Italia; l’unico riguarda Torino e lì c’è di mezzo la
Juventus. E non è neanche vero che quello del baratto
è l’unico modo per arrivare in serie B o A. Per fortuna
esistono ancora realtà calcistiche diverse.?

I tifosi come hanno saputo delle dichiarazioni del
presidente rossoblù?

“Mi sembra che li abbia avvertiti lui stesso. Per
testimoniare la mia buona fede e volontà ho telefonato
a Gaucci davanti a loro ed in parte ci siamo chiariti. Il
vero problema è che una decisione del genere va
presa dalla città intera. Non si può concedere ad un
privato uno stadio per 99 anni. Potrebbe rivenderlo
insieme alla Samb, potrebbe farci tantissime cose, una
volta acquisita la proprietà. Lo stadio è stato costruito
con i soldi di tutti i sambenedettesi. Il colpevolizzare la
mia persona non mi sembra una cosa molto corretta.?

Gli altri politici come la pensano?

“Questo è un altro problema molto grave. Di fronte ad
una decisione così importante, l’opposizione fa
orecchie da mercante nonostante le mie sollecitazioni.
Perché non si pronunciano? Dicano se Gaucci ha
ragione o se ha torto. Non vorrei volessero approfittare
della situazione, sarebbe una grave offesa non per me
ma per l’intera città.?

Grazie.

NAZZARENO PEROTTI

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 87 volte, 1 oggi)