Molinari: “E’ successo un brutto episodio prima della partita, c’erano tifosi infiltrati nel servizio d’ordine, hanno messo le mani addosso ad Angellozzi che è stato preso per il collo e addosso a Criniti, due funzionari della Lega hanno visto tutto, vedremo cosa accadrà; i commissari stessi si sono dati da fare per calmare le acque non c’erano le forze dell’ordine che, sulla base della normativa sui play off dovevano essere presenti al nostro ingresso, anche se naturalmente la colpa è dei tifosi e non della polizia assente!?
Santarelli: “Sul contatto con Soncin ho preso la palla…?, poi scaccia con una manata e si rifiuta di rispondere?
Napolioni: “Nel secondo tempo abbiamo avuto tante opportunità per pareggiare…Nel primo tempo è stata una partita difficile, loro giocavano bene ma hanno tirato in porta una sola volta. Credo che il loro “piangere? abbia dato frutti, se non era rigore quello su Soncin. Davanti a ventimila persone ci vuole un arbitro di personalità?.
Criniti: “Abbiamo regalato il primo tempo, la partita è andata in salita poi nel secondo tempo c’era un rigore ineccepibile e un gol annullato a Delvecchio per fuorigioco inesistente, ero vicino e l’ho visto. Sono mancato? Max Fanesi sotto la doccia mi ha detto che sono mancato alla squadra, purtroppo è andata così. Prima della partita siamo stati aggrediti da 15-20 ultrà, cose che non si sono mai viste nemmeno nei più caldi campi del Sud! Adesso sono in scadenza, io vorrei restare a San Benedetto dove ho anche comprato una casa, vedremo. Alla fine della partita ho pianto sotto la curva dei nostri tifosi, così come altri compagni?.
Soncin: “Se dribblo il portiere non ho alcun interesse nel buttarmi, evidentemente l’arbitro ha sbagliato clamorosamente. Nel primo tempo siamo andati male, volevamo stare più alti. C’è rammarico per i primi minuti.?
Cottini: “Nel primo tempo siamo rimasti con il baricentro basso, abbiamo subito e ho commesso anche un errore sul loro gol, lasciando troppo spazio a Cecchini. Mi dispiace tantissimo per i nostri tifosi. Nella ripresa il Pescara ha accusato la stanchezza, purtroppo non ce l’abbiamo fatta.?
Minopoli: “Sono contento, una grande soddisfazione. I gol sono stati annullati per netto fuorigioco, sul rigore reclamato Santarelli ha reclamato palla. Poi, la Samb non può reclamare su questo, anche perché nella partita di andata su questo ha fatto veramente schifo.?
Iaconi: “Abbiamo dimostrato di valere la nostra posizione di campionato, non tanto per le occasioni quanto per il gioco. Oggi ci ha sorpreso il secondo tempo della Samb, anche perché abbiamo affrettato i cambi, mentre nel primo tempo abbiamo giocato una partita perfetta. Di Fabio ha giocato perché mi serviva un giocatore di esperienza. Ho fatto entrare Bellé per dare il segnale che non dovevamo tirarci indietro. L’espulsione di Nicoletto non ci voleva, ma Delvecchio lo conosciamo…Sul Corriere Adriatico giovedì è uscita una mia intervista nonostante io sia in silenzio stampa e non mi abbiano sentito. Martina e Teramo? Squadre dello stesso livello. Sul rigore reclamato Santerelli ha toccato la palla, sugli altri gol non so cosa dire, ero lontano. La Samb non può recriminare, abbiamo meritato. Se Angellozzi fa delle affermazioni del genere, lui è la persona meno indicata per fare cose del genere, si deve solo sciacquare la bocca quando parla, con il presidente che si ritrova. La Samb con il Catania non c’entra nulla, io ho cominciato ad allenare a San Benedetto e stimo la Samb e il suo pubblico, anzi mi dispiace aver conquistato la vittoria contro i rossoblù. Se veramente è accaduto qualcosa di scorretto prima della partita, me ne dispiaccio.?.
De Amicis: “ Abbiamo regalato il primo tempo al Pescara. Poi i pianti del Pescara hanno condizionato l’arbitro, il gol di soncin era regolare, l’arbitro ha dato il
Gol mentre il guardalinee lo ha fatto annullare. “
Fanesi:?Sono uscito per il riacutizzarsi della pubalgia. Comunque abbiamo regalato il primo tempo al Pescara, nella ripresa è andata meglio. Ci sono degli episodi che ci hanno penalizzato, tra cui il gol annullato a Soncin e il rigore non dato a Soncin. L’aggressione? Alcuni mi sembravano tifosi dei Pescara Rangers?.
Di Fabio: “sono uscito per il riacutizzarsi di un dolore al polpaccio. Siamo partiti bene, nella ripresa dopo il secondo gol ci siamo chiusi, ma domenica affronteremo il Martina con lo stesso spirito di oggi. “
Scibilia: “Oggi sono il vero presidente del Pescara Calcio. Angellozzi vuole rivendicare i fatti di Catania. Arbitraggio corretto, il guardalinee ha sbandierato qualche fuorigioco
Inesistente. Pubblico eccezionale e corretto. Alcuni mesi fa volevo dimettermi per quello che i sambenedettesi hanno fatto qua. Noi abbiamo conquistato il primo posto con 69 punti e meritiamo. La Samb è stata aggredita negli spogliatoi? Come fanno a lamentarsi dopo quello che è successo a noi l’anno scorso a Catania? Poco fa ho salutato il D.S. della Samb An gellozzi e l’allenatore Colantuono, che non mi ha voluto salutare. Allora sai che dico ad un uomo del genere? Che se ne vada a aff…?
Angellozzi: abbiamo subito una vera e propria aggressione. Quando siamo arrivati nel tunnel degli spogliatoi, un gruppo di tifosi, accompagnati da Oliveri ci ha aggredito fisicamente. Io ho preso una botta sulla scapola, Criniti ha subito un paio di violenti colpi sul fegato. Sono cose che non dovrebbero mai accadere e in qualche modo squalificano l’immagine di Pescara città. Faremo riserva scritta dell’accaduto, ma non ci metteremo sullo stesso piano del Pescara ed eviteremo di “piangere? su questa cosa. Sono accaniti con noi, perché si identificano con il Catania, ma è abbastanza palese che siano realtà molto diverse. Al Riviera delle Palme sono stati trattati con i guanti bianchi e non possono negarlo. Questione di stile.
Cecchini: abbiamo fatto solo due tiri in porta? La Samb è una bella squadra e ci aspettavamo di dover soffrire un po’. Siamo andati in gol al momento giusto, ma tutto sommato credo che il Pescara abbia meritato la finale. Soprattutto in virtù dei nostri 69 punti. Non credo che quanto accaduto nel prepartita abbia condizionato l’esito della gara.
Pardini: peccato per quello che è successo nel prepartita. Ho dovuto difendere Criniti da alcuni teppisti mascherati da inservienti. Che tristezza. Noi però non siamo il Pescara e non piangeremo assolutamente. Loro vanno in finale, noi a testa alta, ci riproviamo più convinti che mai l’anno prossimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 197 volte, 1 oggi)