Diretta sì, diretta no: alla fine il pendolo si è posizionato sulla seconda posizione, e a meno di cambiamenti dell’ultimissima ora la partita non sarà trasmessa in diretta televisiva nella provincia di Ascoli Piceno. Per chi vuole avere informazioni in tempo reale non resterà che la classica radiocronaca o, eventualmente, contattarsi al nostro sito, dove proveremo una diretta web con cronaca, commenti e immagini.

Torniamo alla questione televisiva: il sì definitivo delle Prefettura pescarese non c’è stato mai, ma ieri, stante l’intervento del presidente di Lega di C Macalli che richiedeva la diretta televisiva, la situazione sembrava ufficialmente sbloccata. Tuttavia, poiché i tremila biglietti destinati ai tifosi sambenedettesi non sono andati completamente esauriti (nel primo pomeriggio ce ne erano ancora duecento invenduti), la Prefettura di Pescara non ha ritenuto necessario autorizzare la diretta televisiva, che viene concessa solo in quei casi in cui gli spettatori potenziali sono maggiori della disponibilità dei biglietti.

Bisogna però fare chiarezza: pur non essendo innamorati del calcio in televisione, specie se a livelli di Serie B o C, per tutta la settimana si è paventata l’ipotesi di concedere la diretta televisiva dell’incontro, senza che la Prefettura di Pescara – che evidentemente considerava attuabile l’ipotesi – negasse l’evenienza. Se da San Benedetto partono in soli tremila tifosi per una partita così importante, il motivo è stato proprio da cercarsi nella diretta televisiva, che ha trattenuto a casa quei tifosi che non hanno voglia di essere coinvolti in stupidi incidenti stile 20 gennaio. Negare la diretta, a questo punto, ci sembra un controsenso e per due motivi: se la diretta non c’è, molti di quei tifosi “incerti” saranno cornuti e mazziati (niente partita in tivvù o dal vivo); inoltre il Pescara dovrebbe concedere tranquillamente altri biglietti, proprio per accontentare questa fascia di tifosi, che senza diretta potrebbero partire per Pescara alla ricerca di biglietti di Tribuna o Distinti. Comunque dalla Questura di Pescara fanno sapere ai tifosi rossoblù qual è il percorso più indicato per raggiungere lo stadio: Autostrada A/14, uscita Pescara Ovest, asse attrezzato, variante 16, stadio Adriatico.

Da Pescara, intanto, giunge la vera novità della giornata: Ottavio Palladini, capitano e anima del Pescara oltre che sambenedettese ed ex di turno, ha rimediato una contusione alla coscia nel corso dell’ultimo allenamento e la sua presenza contro la Samb è in dubbio. Al suo posto potrebbero giocare Bellè o Bonfanti.

La Samb raggiungerà Pescara nella mattinata di domani. I rossoblù si trovano ancora all’hotel Abbadetta di Acquaviva Picena.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 257 volte, 1 oggi)