Il presidente della Regione Marche Vito D’Ambrosio ha rilasciato la seguente dichiarazione a commento del risultato elettorale:
“E’ giusto rilevare che si è trattato di elezioni amministrative ed è altrettanto corretto tenere conto del limitato numero di elettori chiamati alle urne. Non si tratta quindi di trarre sentenze da questo voto ma certamente in esso si possono rintracciare segnali e tendenze. Il primo segnale è di carattere politico nazionale: la netta affermazione del centrosinistra alleato a Rifondazione per la provincia di Roma e in generale la forte avanzata di questa coalizione rispetto alle precedenti elezioni –più 15 punti- indicano un nuovo clima politico, che del resto ha riscontro in tutta Europa, con l’affermazione dei socialisti in Spagna e della SPD a Brema. Il forte movimento contro la guerra che in tutta Europa ha contestato i governi interventisti ha forse lasciato il segno. Il secondo segnale riguarda lo stato di difficoltà in cui il Polo si dibatte. Di questa difficoltà ci sono segni evidenti anche nelle Marche, dove gruppi dirigenti troppo frettolosamente messi in campo o non riescono a presentare le liste o subiscono veri e propri rovesci. L’esito del voto ci dice dunque che la coalizione che governa il paese non affascina più gli elettori mentre nella nostra regione il voto ha premiato la maggioranza che governa la Regione. Come tante volte ripetuto, l’unione delle forze del centrosinistra, costruita sui programmi, sul governo virtuoso delle città, è l’elemento che gli elettori si aspettano e che sono pronti a premiare.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 127 volte, 1 oggi)