Bandiera blu, il ‘vessillo della svolta’ per San Benedetto. Il sindaco Martinelli ne è convinto: l’assegnazione del prestigioso riconoscimento alla nostra città segna un passaggio importante per il rilancio dell’offerta turistica locale. Pulizia delle strade, raccolta differenziata, lavori al porto: Martinelli elenca una per una ‘le punte di diamante’ che hanno consentito a San Benedetto di riconquistare l’ambito ‘trofeo’. Eppure la Riviera delle Palme si presenta alle porte dell’estate 2003 con un biglietto da visita davvero imbarazzante: il lungomare, svilito da panchine ‘cadenti’ e marciapiedi dissestati, versa in condizioni pietose. La promessa del Sindaco: dal prossimo anno l’anonima striscia d’asfalto che costeggia il mare sarà trasformata in centro attrattivo della città.
*****
San Benedetto ha riconquistato dopo ‘un anno di penitenza’ la bandiera blu: è soddisfatto?
“La Bandiera Blu è un traguardo prestigioso non solo per l’immagine della nostra città, ma è soprattutto un importante riconoscimento per il lavoro svolto dal Comune. Dopo l’episodio dello scorso anno, ci siamo mossi con grande impegno per rendere realmente efficace lo sviluppo sostenibile della città. La politica ambientale adottata dall’Amministrazione è stata premiata: la crescita considerevole della raccolta differenziata, gli interventi realizzati al porto, il forte contenimento dell’inquinamento acustico, i notevoli sforzi per migliorare l’attività di depurazione, l’istituzione delle isole ecologiche, la pulizia di spiagge e torrenti sono i segni tangibili di un’azione costante, rispettosa dell’ambiente e dei servizi volti a migliorare la qualità della vita?.
Insomma, una bella rivincita dopo tante critiche…
“A noi interessa solo aver contribuito a rendere San Benedetto una città sempre più vivibile. Vorrei sottolineare, in particolare, gli sforzi compiuti dall’Amministrazione per incrementare l’attività di smaltimento di rifiuti e la pulizia della città. Naturalmente il nostro impegno dovrà protrarsi nel tempo: sappiamo che l’assegnazione della Bandiera Blu è subordinata al rispetto di parametri molto rigidi e quindi per ottenere la conferma dovremo lavorare ancora di più. Stiamo già operando in questa direzione. Un esempio? Quest’estate sarà istituita la ‘Eco Mobile’ per la pulizia del lungomare: è il primo esperimento di questo genere in Italia. Tra non molto, inoltre, inizieranno i lavori per il prolungamento della pista ciclabile di Viale dello Sport fino a Via Mare?.
Bandiera blu a parte, il lungomare allo stato attuale non è un bel biglietto da visita per S.Benedetto: panchine ‘cadenti’, strade e marciapiedi in pessimo stato…
“Interverremo prima possibile per realizzare i lavori di piccola manutenzione della città. I problemi legati alla capienza dello stadio hanno assorbito gran parte dei nostri impegni, ma in vista dell’inizio della stagione estiva saranno effettuati gli opportuni ritocchi?.
Ci può illustrare il progetto di riqualificazione del lungomare, da lei fortemente voluto?
“I lavori partiranno il prossimo anno. Inizieremo dalla parte sud del lungomare: il primo intervento sarà realizzato sulla Rotonda di Porto D’Ascoli che verrà trasformata in una piazza. Nascerà una nuova pista ciclabile che proseguirà fino alla Sentina. Un altro percorso ciclabile, lungo oltre 30 km, collegherà poi San Benedetto a Grottammare e a Cupra. Stiamo pensando ad un progetto che dia un nuovo volto alla città, rispettoso delle linee guida, delineate dal Piano Idea?.
L’opposizione sostiene che ridisegnare la città a colpi di singoli progetti sconfessi totalmente la logica del Piano Idea: cosa risponde?
“La minoranza fa il processo alle intenzioni. Il Piano Idea non ancora è arrivato in Consiglio comunale, come può sostenere ciò? Il progetto per il lungomare risponde perfettamente alla logica del Piano Idea, elemento base per l’elaborazione del nuovo Piano Regolatore. Ciò non significa che per rendere esecutiva l’opera di riqualificazione del lungomare dovremo necessariamente attendere la conclusione dell’iter del nuovo Prg?.
A proposito, la proposta Gaucci per il nuovo stadio è difficilmente inquadrabile nel Piano Idea…
“Sì, è vero. Per questo motivo ci stiamo muovendo con molta cautela. La proposta di Gaucci è interessante, ma deve essere valutata attentamente, poiché contempla un intervento davvero rilevante, difficilmente conciliabile con il Piano Idea. Attendiamo che il presidente della Samb formuli la proposta definitiva, dal momento che sinora è stata prospettata solo una bozza di progetto?.
Estate 2003, quali saranno gli eventi-clou dell’offerta turistica?
“Ospiteremo ancora le semifinali di Miss Italia: sarà l’ultimo anno di contratto, discuteremo con Mirigliani l’eventuale conferma della manifestazione. Al Palacongressi, inoltre, verrà allestita da luglio ad ottobre la prestigiosa Mostra ‘L’uomo, la pietra e i metalli?, un appuntamento da non perdere per i turisti che verranno in vacanza a San Benedetto?.
La qualità dei servizi delle strutture ricettive è il punto dolente dell’offerta turistica locale: come rimediare?
“Non posso negarlo: è davvero preoccupante la mancanza di strutture ricettive di qualità a San Benedetto. Gli albergatori devono convincersi che è necessario rinnovare le strutture e migliorare i servizi offerti, non possono accontentarsi dei proventi dei tre mesi d’apertura della stagione estiva. Se poi si registrano cali di presenze, la colpa non può essere attribuita sempre all’Amministrazione. La concorrenza dei centri balneari circostanti è spietata, non c’è tempo da perdere. Per fortuna già si avvertono i primi segnali di un’inversione di tendenza. Da parte nostra, ci stiamo attivando per incentivare l’impegno degli albergatori: cureremo con particolare attenzione l’arredo urbano e adotteremo iniziative per agevolare lo spostamento dei turisti dagli alberghi ai luoghi d’attrazione della città?.
In sintesi: l’imperativo categorico per il rilancio dell’offerta turistica di San Benedetto.
“Stabilire una collaborazione proficua tra Amministrazione e operatori locali per migliorare l’accoglienza e offrire servizi di qualità ai turisti?.
Daniele Mauro

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 136 volte, 1 oggi)