Il servizio civile sta rapidamente e radicalmente cambiando.
Entro il 30 prossimo giugno 2003 dovranno essere presentati da parte di Comuni, Province, Comunità Montane e Associazioni no-profit, progetti che prenderanno avvio nel primo semestre 2004.
Per far fronte alla scomparsa del servizio civile obbligatorio degli obiettori, conseguente alla sospensione della leva obbligatoria (prevista per legge al 31 il dicembre 2006) è stato attivato, grazie alla Legge 64 del 6 marzo 2001 e al Decreto Legislativo 77 del 5 aprile 2002, un nuovo servizio civile sperimentale (composto per ora da giovani donne e uomini che vi aderiscono volontariamente) che dovrà progressivamente sostituire quello degli obiettori. Un’opportunità per gli enti locali che nel corso di questi ultimi anni hanno spesso attuato progetti, soprattutto di indirizzo socio culturale, che prevedevano la collaborazione degli obiettori.
Dopo una prima fase sperimentale, che ha coinvolto più di ottomila giovani, con la circolare 29 novembre 2002 l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile ha indicato i percorsi organizzativi e progettuali per accedere a questo nuovo servizio che nel 2003 coinvolgerà 15.200 giovani. Nel 2004 saranno ancora di più.
Al fine di favorire il lavoro di quanti sono preposti, alla predisposizione e presentazione dei progetti da presentare entro il 30 giugno, la Lega delle Autonomie Locali Marche ha organizzato per MERCOLEDI’ 28 MAGGIO 2003 dalle ore 9.00 alle ore 15.00 presso l’AUDITORIUM SAN ROCCO – PIAZZA GARIBALDI – SENIGALLIA (AN) una Giornata Seminariale di Studio sul tema: “IL NUOVO SERVIZIO CIVILE: UN’ OPPORTUNITA’ PER GLI ENTI LOCALI?.
Questo seminario fornirà ai partecipanti strumenti utili alla definizione di progetti di servizio civile rispondenti a quanto richiesto dalla normativa elaborata dall’ U.N.S.C. (Ufficio Nazionale per il Servizio Civile).
La relazione sarà svolta dal Dott. ROBERTO MINERVINO, Coordinatore del Progetto Servizio Civile del Comune e dell’Università di Padova.
Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno telefonare al n. 071201278.

ANCONA, 23 Maggio 2003
Roberto Piccinini
Direttore

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 97 volte, 1 oggi)