A seguito delle risultanze della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutasi martedì scorso in Prefettura, il dirigente della Polizia Municipale ha firmato un’ordinanza che fissa le condizioni per la circolazione stradale dalle 14 di domenica fino al termine della gara.
Sarà vietato il transito dei veicoli in via del Cacciatore nel momento in cui transiterà la tifoseria ospite. Blocco della circolazione su tutto il tratto urbano della soprelevata dell’Ascoli – Mare con esclusione dei veicoli della tifoseria ospite (che dunque avranno quella come unica strada di accesso alla zona dello Stadio). Traffico bloccato in tutto viale dello Sport nel tratto compreso tra via Virgilio a nord e via Sgattoni (all’altezza del centro Biancazzurro) a sud.
E’ importante sottolineare che per i tifosi provenienti da nord, cioè dal centro della città, lungo la direttrice via Togliatti – viale dello Sport, sarà possibile spingersi fino all’incrocio con via Virgilio (sottopasso) ma solo per la sosta dell’auto perché a quel punto il blocco sarà totale. Non sarà invece consentito arrivare allo stadio da sud neppure a piedi: per i tifosi provenienti da Porto d’Ascoli, dunque, sarà indispensabile utilizzare la Statale o il lungomare sia per la sosta dell’auto sia per accedere alla zona dello stadio. Il blocco ovviamente interesserà tutte le strade adiacenti all’area interessata: via Virgilio, via Serao, via Ponchielli, via Sforza, via Sgambati, via Tedeschi, via Stamira, via S. Pio X.
I divieti di sosta saranno coerenti: niente parcheggio in viale dello Sport, nel tratto tra il sottopasso di via Virgilio a nord e il Centro Biancazzurro a sud, in tutto il tratto di via Sgambati che corre ad est della ferrovia fino a via Caterina Sforza e anche in via Turati nella zona della stazione ferroviaria dove arriveranno i tifosi pescaresi.
Per la sosta delle auto la Polizia Municipale consiglia di servirsi delle aree a servizio del lungomare.

Le scuole sambenedettesi alla Fiera della Pesca

San Benedetto del Tronto ha partecipato alla IV edizione della manifestazione “Il Mondo della Pesca incontra il mondo della scuola? in svolgimento ad Ancona fino al 25 maggio nell’ambito della 63° Fiera della Pesca.
Ieri, 21 Maggio, si sono recate ad Ancona con due pullman messi a disposizione dall’Amministrazione comunale due classi della scuola elementare di Via G. Moretti e zona Nord (1° circolo didattico) e le classi 3° A e 3° C della scuola Media “Sacconi – Manzoni?. Gli allievi, accompagnati dalle insegnanti, hanno presentato i loro lavori, sui temi della cultura tradizionale e della civiltà marinara, con un approfondimento sulla cucina. Anche il prof. Gabriele Cavezzi e il prof. Ugo Marinangeli hanno presentato loro contributi di studiosi alle tematiche affrontate. E’ inoltre intervenuta l’assessore all’istruzione Gabriella Ceneri che ha portato il saluto dell’Amministrazione comunale all’assemblea.
“La manifestazione anconetana è ormai un appuntamento al quale la nostra città non può mancare – ha detto l’assessore – Il mare, e quindi la pesca, ci accomuna e ci avvicina anche alle popolazioni che vivono sull’altra sponda dell’Adriatico, con le quali abbiamo rapporti sanciti anche da progetti trasnazionali . Per i nostri ragazzi la partecipazione alle sessioni di studio favorisce una più ampia conoscenza delle realtà connesse alla pesca, sotto il profilo del lavoro, della ricerca bio-nutrizionale, del turismo; per questi motivi, di concerto con l’assessore alle attività produttive Marco Lorenzetti, l’assessorato all’istruzione ha manifestato l’adesione alla manifestazione anche attraverso la concessione del patrocinio dell’amministrazione comunale. Ringrazio in modo particolare il prof. Marinangeli che ha promosso e coordinato le attività delle scuole che hanno aderito al progetto.?

Il condono in Consiglio comunale

Sarà il condono tributario di ICI, Tassa rifiuti e Tassa di occupazione suolo pubblico permanente il punto centrale del Consiglio comunale che il presidente Giorgio De Vecchis ha convocato per lunedì 26 maggio 2003, con inizio alle 19,30.
Il Consiglio dovrà infatti discutere e varare i regolamenti che disciplineranno le modalità di pagamento delle somme che consentiranno di chiudere le pendenze con il Comune, così come prevede l’ultima legge finanziaria. Nella maggior parte dei casi, si potrà aderire al condono pagando l’imposta dovuta mentre il Comune rinuncerà a sanzioni ed interessi di mora. Fanno eccezione gli atti relativi al 2003 e i pagamenti dovranno avvenire entro il prossimo 19 settembre.
Da segnalare che, in apertura di seduta, il Consiglio dovrà ratificare una delibera di Giunta che modifica il bilancio per fare fronte ad alcune esigenze intervenute negli ultimi tempi. La più importante riguarda uno stanziamento di 20.000 euro annui (recuperati con il risparmio ottenuti sui canoni di concessione demaniale dopo il passaggio al Comune di alcune aree demaniali) per far fronte ai problemi di manutenzione ordinaria del patrimonio pubblico. Il problema è rappresentato dal crescente numero di richieste di risarcimento danni che i cittadini presentano a seguito di incidenti di cui restano vittima a causa delle cattive condizioni di strade e vie. Attualmente il Comune paga un premio assicurativo annuo di 106.000 euro ma, visto il trend delle richieste di risarcimento danni, questa somma rischia di raddoppiare. Poiché non è possibile provvedere ad ogni emergenza con il personale comunale, l’Amministrazione pensa di affidarsi a ditte esterne che possano intervenire in tempi rapidi per le manutenzioni urgenti. Da qui lo stanziamento annuo di 20.000 euro.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 137 volte, 1 oggi)