Ci si attendeva che la capienza del Riviera delle Palme fosse aumentata ad almeno quindicimila spettatori, invece la decisione finale della Prefettura ha stabilito che saranno tredicimila gli spettatori che potranno assistere alla partita Samb-Pescara, valevole per la semifinle play-off.

Tremila biglietti saranno destinati ai tifosi pescaresi, che occuperanno tutta la Curva Sud, parterre compreso. Anche la curva dei tifosi sambenedettesi sarà aperta al primo anello e potrà contenere tremila persone, mentre, e questa è una sorpresa, resterà chiusa la Tribuna Laterale Sud, che potrebbe ospitare duemila e cinquecento spettatori. Anche il settore dei Distinti sarà accessibile dal parterre (qui potrannoi entrare 4.200 spettatori).

La prevendita dei biglietti sarà avviata domani pomeriggio presso gli usuali punti vendita (Nuovi Orizzonti e T-box).

Il direttore generale Molinari, presente all’incontro in prefettura, ha dichiarato che questa soluzione «forse non soddisferà in pieno il Pescara, ma credo che tredicimila posti dovrebbero essere più che sufficienti».

Basteranno tredicimila biglietti? Forse. Probabilmente, se tutte le richieste fossero soddisfatte, si supererebbero di molto le quindicimila presenze, ma dopo i fatti di Pescara-Samb i gestori dell’ordine pubblico non sono sicuramente disposti a compiere delle scelte imprudenti. La partita, infine, potrebbe essere trasmessa in diretta per diminuire l’afflusso del pubblico, specialmente quello pescarese.

SAMB. Dopo l’allenamento i giocatori sono partiti alla volta di Cingoli dove resteranno fino a sabato. Se l’atmosfera attorno alla partita è elettrica, i calciatori della Samb appaiono invece molto sereni, senza patire eccessivamente la tensione dell’evento; c’è da ricordare che quasi tutti i giocatori della Samb sono abituati agli spareggi di fine campionato.

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 133 volte, 1 oggi)