Luciano Gaucci, intervistato da un’emittente radiofonica
abruzzese, ha rilasciato dichiarazioni infuocate contro
alcuni dirigenti pescaresi che nei giorni scorsi si erano
espressi con notevole livore nei suoi confronti. «La
situazione si è surriscaldata non certo per colpa
nostra» -a detto Gaucci, che domenica prossima sarà
al “Riviera delle Palme?- «Noi ci difendiamo e
denuncerò Scibilia perché detto cose non vere. Io mi
sono sempre trovato bene con Scibilia, e non vedo il
motivo di queste ue dichiarazioni; mi sembra strano, è
un’istigazione a far succedere incidenti il tirare fuori
cose passate e non vere».

«La famiglia Gaucci non c’entra niente con quanto
accaduto lo scorso anno in Catania-Pescara. A Catania
quest’anno abbiamo avuto una decina di arbitraggi
contrari! Quanto a Ghirelli (dirigente della Lega
Calcio che, secondo i dirigenti del Pescara, era negli
spogliatoi del Catania, ndr
) e alle voci messe in
giro sul suo conto, sporgerò le querele necessarie
verso chi dichiara il falso».

Gaucci ha risposto anche alle critiche di Andrea Iaconi,
direttore sportivo del Pescara. «Non ho il piacere di
conoscerlo, ma se ha dichiarato di “odiarmi
visceralmente” è uno squallido personaggio di
cui non me ne può fregare di meno.
Quest’anno, lo ripeto, abbiamo accettato tanti
torti, ma mai mi sognerei di infamare persone che non
c’entrano niente con la partita. Non mi sarei
mai permesso di comportarmi come quel poveraccio
del direttore sportivo, Iaconi. Riguardo a Scibilia, so che
è stato male quindi gli consiglio di farsi curare, perché
se va dicendo certe cose significa che sta ancora male.
Queste sono persone che non si meritano niente, io
voglio solo giocare al calcio».

Una replica durissima quella di Gaucci che contiene
toni accesi che potevano essere risparmiati, ma che,
conoscendo il personaggio, era da considerarsi
inevitabile. Speriamo che veramente, da ora in poi, si
pensi soltanto alla partita e che qualsiasi eccesso
venga censurato da parte di due grandi tifoserie come
quella sambenedettese e quella pescarese.

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 1 oggi)