L’artista russo sostituisce la già programmata pianista Emanuela Piemonti che è impossibilitata a tenere il concerto per un recente infortunio ad una mano. Anche il programma ha subito alcuni cambiamenti: al posto del 24 Preludio di Chopin verrà eseguito Années de pèlerinage. Dexième Année – Italie. di Franz Liszt.

Verranno eseguite anche le composizioni degli allievi che hanno frequentato il Corso di Perfezionamento in Composizione tenuto presso il Vivaldi dal maestro Alessandro Solbiati. Per mantenere la dedica a Chopin il pianista eseguirà dello stesso autore la Polonaise – fantaisie op. 61 come pezzo di chiusura del concerto.

Dvorkin, dopo aver compiuto gli studi musicali a Mosca, si è trasferito in Italia e, grazie d una borsa di studio offerta da Maurizio Pollini, ha potuto proseguire gli studi di perfezionamento in Italia e in Europa. Ha vinto il Primo Premio al Concorso internazionale “Città di Pavia” (1996), al Concorso “G.B. Viotti” di Varallo (1996), al Concorso nazionale “Feroci Città di Valdarno” (2000), al Concorso “Arturo Benedetti Michelangeli” di Desenzano del Garda (1996) e al Concorso per pianoforte e orchestra “Città di Cantù” (1996), dove ha ricevuto anche il Premio del pubblico e della stampa.

Ha tenuto concerti in tutto il mondo e ha suonato con le maggiori orchestre sotto la direzione dei più valenti maestri, prendendo parte anche ai più importanti festivals internazionali. Un grande artista, dunque, che richiamerà tanti pianisti ed appassionati di questo strumento, per un programma importante che chiuderà nel modo più degno la Stagione concertistica 2003 del Comune di San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 316 volte, 1 oggi)