Il primo obiettivo è stato centrato, i play-off raggiunti. Però, nessuno di noi poteva immaginare che una tragedia potesse colpire una tifoseria che stava per festeggiare.
Mai domenica è stata più triste, a fine partita nessuno di noi aveva la voglia di sorridere, di festeggiare. L’immagine di ” Cioffi ” immobile sul gradone ci ha bloccato per tutto l’incontro. Speriamo solamente che le sue condizioni migliorino velocemente.
I sostenitori rossoblù sono stati il vero dodicesimo uomo, sono stati vicini alla squadra per tutto il campionato, hanno incitato la squadra nei momenti peggiori.
Insomma una tifoseria matura che ha dimostrato ampiamente di meritare e di valere molto di più!
Alla fine del girone di andata, quando ci si sbilancia a fare qualche pronostico ero convinto che la Samb potesse centrare l’obiettivo promozione direttamente. Questa mia convinzione nasceva dal fatto che la formazione rossoblù aveva mostrato fino a quel momento il migliore calcio del girone, ed inoltre che la rosa a disposizione potesse fare la differenza, magari con qualche rinforzo proveniente dal calcio mercato.
L’inesperienza di Mister Colantuono poteva essere l’unica incognita a gravare sul cammino della Samb.
Con il passare delle domeniche mi sono dovuto ricredere su alcune mie convinzioni. La Samb ha avuto un calo di rendimento palese, ma Mister Colantuono non ha mai inserito forze fresche. Perchè? Domenica scorsa siamo rimasti sorpresi nel vedere giocare Camillucci e Cottini su ottimi livelli, molto al di sopra di altri calciatori che hanno avuto appannamenti evidenti nell’arco del campionato. E di Turchi cosa c’è da dire quando è stato chiamato ha sempre risposto positivamente. Sicuramente il mister avrà avuto i suoi motivi, perchè come lui nessuno conosce i propri ragazzi.
Ultima di campionato con in palio ancora la serie B diretta, il primo posto. Sulla carta è favorito l’Avellino che giocherà a Crotone contro una squadra già al… mare, mentre il Pescara gioca a Pesaro contro una Vis già salva.A parità di punti passa l’Avellino per avere la classifica degli scontri diretti favorevole.
Il Martina ha consolidato matematicamente il terzo posto e domenica prossima andrà a far visita all’Aquila bisognosa di punti.
Perla quarta e quinta piazza qualcosa potrebbe cambiare se il Teramo esce sconfitto dallo stadio Biondi di Lanciano e se la Samb dovesse vincere a Paternò. Nel calcio come abbiamo più volte detto tutto è possibile e solitamente l’ultima giornata è caratterizzata da qualche sorpresa.
La lotta per la salvezza invece ha molte incognite dal momento che ci sono 5 squadre tra i 32 ed i 30 punti. Una di queste quattro squadre retrocederà direttamente mentre le altre 4 disputeranno i play – out, dal momento che la 13a clasificata si trova a quattro punti dalla quintultima che attualmente è il Giulianova. Proprio i giuliesi hanno sulla carta un incontro alla portata, infatti affronteranno la Torres già salva. La Fermana a quota 32 giocherà a Benevento, campo e squadra insidiose. Difficile il compito per la squadra di Puccica che dovrà fare a meno di Mastronunzio squalificato.
Il Paternò giocherà in casa contro la Samb che raggiunti i play off potrebbe rilassarsi e subire gli attacchi di Pagana e compagni. staremo a vedere perchè arrivare quarti potrebbe essere positivo !!
Il Sora gioca in casa con la Viterbese già salva. favoriti i padroni di casa.
L’Aquila, fanalino di coda , come abbiamo già anticipato sopra giocherà in casa contro il Martina. Per evitare l’ultimo posto e la retrocessione diretta dovrà vincere a tutti i costi ed attendere gli altri risultati.
Come al solito chiudiamo il nostro commento di presentazione della prossima di campionato augurando un grosso in bocca al lupo ai nostri rossoblù.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 74 volte, 1 oggi)