Una giornata di squalifica a Napolioni per somma di
ammonizioni, e si prevedeva. Ben due giornate invece
a Delvecchio, espulso nel secondo tempo assieme a
Nassi per reciproche scorrettezze. Una punizione che ci
sembra eccessiva ricostruendo quanto accaduto nel
secondo tempo di Lanciano. Inizialmente, Nassi è
dovuto ricorrere alle cure dei sanitari a causa di un
pugno in piena faccia, stando alle sue dichiarazioni
post-partita. Rientrato in campo, Nassi era
evidentemente in preda ad una furia agonistica
eccessiva, ed è intervenuto in modo pericoloso su De
Amicis e Delvecchio. A quel punto l’arbitro Zambon di
Padova ha espulso entrambi, anche se Delvecchio, in
quel momento, non aveva commesso nulla di
irregolare. Le immagini televisive lo potranno
testimoniare e sarà opportuno che la Samb presenti un
adeguato ricorso.

Evidentemente il referto di Zambon ha calcato i fatti:
anche Nassi e l’altro espulso Sapanis sono
stati squalificati per due giornate. Per Delvecchio il
campionato è quindi finito: potrà rigiocare agli eventuali
play-off. Nessuno squalificato nell’Aquila, ad
eccezione di mister Gentilini che non potrà sedere in
panchina fino al prossimo 13 maggio.

La Samb contro L’Aquila sarà
incerottata: assenti Delvecchio e Napolioni per
squalifica, Corradi e Manni per infortunio, la squadra
rischia di perdere anche Fanesi, che ha dei problemi
con la pubalgia. Per contro, Kanjengele torna ad
essere disponibile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)