Sta proseguendo, in vari centri della Provincia di Ascoli Piceno, il progetto “Sport e scuola� avviato nel 1998 e a cui hanno aderito numerose classi di scuole materne ed elementari per oltre 1000 bambini coinvolti.
Il progetto, con il passare degli anni, ha avuto un notevole sviluppo riuscendo a far svolgere lezioni di educazione motoria, durante il normale orario scolastico, a migliaia di bambini di età compresa tra i 3 ed i 10 anni.
“Siamo particolarmente fieri del progetto “Sport e scuola� – dice il presidente regionale dell’Unione Sportiva Acli delle Marche Giulio Lucidi – poiché grazie all’intervento di diversi enti ed istituzioni riusciamo ad arricchire il piano dell’offerta formativa di diverse scuole ed a mettere a disposizione degli alunni delle scuole materne ed elementari dei qualificati insegnanti e/o studenti di educazione fisica che svolgono lezioni di educazione motoria. Ne siamo fieri anche perché una recente ricerca ha individuato l’Italia come fanalino di coda in Europa per numero di ore di educazione fisica praticate dagli studenti dal primo anno della scuola elementare all’ultimo anno della scuola media superiore�.
Per quanto riguarda l’annata scolastica 2002-2003 l’U.S. Acli è riuscita ad allargare il progetto “Sport e scuola� anche al territorio del fermano coinvolgendo gli istituti scolastici di Sant’Elpidio a Mare e Petritoli che in precedenza non avevano aderito all’iniziativa.
“Ciò è stato possibile – dice il presidente regionale dell’Unione Sportiva Acli delle Marche Giulio Lucidi – grazie alla collaborazione delle insegnanti delle varie direzioni didattiche e dei vari istituti scolatici comprensivi ma anche, e soprattutto, delle varie amministrazioni comunali e di vari enti che hanno capito l’importanza del progetto sostenendolo non solo finanziariamente ma anche condividendo i contenuti dell’iniziativa. Parlo dei comuni di Roccafluvione, Monteprandone, Venarotta, Sant’Elpidio a Mare, Castorano, della Circoscrizione di Borgo Solestà di Ascoli e del Consiglio regionale delle Marche. Grazie al loro intervento è stato possibile assicurare agli alunni delle scuole materne ed elementari vari mesi di attività motoria a scuola durante il normale orario scolastico invece di interventi sporadici ed occasionali realizzati da altre amministrazioni che hanno invece optato per iniziative una-tantum e ridotte ad un mese o poco più�.
Attualmente sono diverse le scuole coinvolte nel progetto “Sport e scuola�: Istituto scolastico comprensivo di Roccafluvione (scuole materne ed elementari di Venarotta e Roccafluvione), Direzione didattica di Centobuchi (scuole materne di Centobuchi), Istituto scolastico comprensivo di Monteprandone (scuole materne ed elementari di Monteprandone), Istituto scolastico comprensivo di Petritoli (scuole materne di Petritoli, Capparuccia, Montottone, Monte Vidon Combatte, Ponzano e Monte Giberto), Direzione didattica di Sant’Elpidio a Mare (scuole materne di Sant’Elpidio a Mare capoluogo e delle varie frazioni), Direzione didattica Borgo Solestà (scuola materna Collodi di Ascoli Piceno).
Le lezioni sono tenute dagli istruttori Gianni Palermi, Nemesio Cortese, Giuseppe Fazzini, Stefania Barbizzi, Enrico Capraro e Massimiliano Mecozzi.
Affianco a “Sport e scuola� l’U.S. Acli delle Marche ha inserito il progetto “Dai un calcio all’ingiustizia�, una campagna di informazione tesa a contrastare l’utilizzo dei bambini nella costruzione di palloni nella Regione del Sialkot in Pakistan. In pratica, attraverso l’utilizzo di palloni “equi�, costruiti soltanto con il lavoro degli adulti, è possibile assicurare ai bambini di quella regione assistenza medica e la frequenza delle scuole.
Il progetto “Dai un calcio all’ingiustizia�, sostenuto dagli assessorati all’ambiente ed alle attività produttive della Provincia di Ascoli Piceno, comprende anche un concorso di disegni al quale parteciperanno tutti i bambini che stanno seguendo i corsi di educazione motoria nelle suddette scuole materne ed elementari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 509 volte, 1 oggi)