Valerio Quondamatteo, giovane sambenedettese, potrebbe fare il suo esordio in questo campionato a partire dalla gara di Lanciano. L’infortunio di Manni ha infatti lasciato scoperto il ruolo di terzino sinistro: e l’ipotesi di schierare Quondamatteo sembra confermata dalla scelta del duo Matricciani-Colantuono, che nella partitella del giovedì hanno inserito proprio Quondamatteo, preferito a De Amicis, in quel ruolo. È una scelta che sulla carta appare saggia, almeno vedendo le ultime apparizioni di Quondamatteo: un quarto d’ora a Martina Franca, quando diede all’avvio ad un pericoloso contropiede di Zacchei (fermato poi da…un secondo pallone gettato in campo), cinque minuti domenica scorsa, contro il Giulianova, ma sufficienti a compiere un prodigioso recupero difensivo su Lemme e a salvare il risultato. Quondamatteo – 6 presenze per appena 53 minuti di gioco in questo campionato, anche a causa di un infortunio – oggi ha evidenziato un buono stato di forma, proponendosi anche con alcuni traversoni di pregevole fattura.

Ma è stata tutta la Samb a dimostrarsi tonica nella partitella infrasettimanale contro la Beretti: cinque le reti messe a segno, con gol di Fanesi, Soncin (2) e Corradi (2). Proprio quest’ultimo, al di là dei due gol, si è confermato ai livelli delle ultime partite; da rilevare anche l’ottimo stato di forma di Teodorani, autore di ottimi spunti sulla corsia destra.

Nel secondo tempo è tornato in campo Filippi, di nuovo a disposizione dopo i persistenti acciacchi

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 163 volte, 1 oggi)