Zone blu, l’opposizione attacca. È il consigliere dei Democratici di Sinistra Palmiro Merli a farsi portavoce del disappunto della minoranza, contraria al ripristino dei parcheggi a pagamento in Via Asiago: “La maggioranza di centro destra che ‘governa’ il Comune di San Benedetto del Tronto- afferma Merli- predica bene e razzola male, come ampiamente dimostrato in questi due anni. Molti sono gli esempi che potremmo portare a sostegno di questa affermazione. L’ultimo in ordine cronologico riguarda i parcheggi a pagamento in Via Asiago�.

Il consigliere DS non esita a ‘riesumare’ vecchi ruggini con il centrodestra: “Chi non ha la memoria corta, sicuramente ricorderà la feroce opposizione fatta dai consiglieri comunali, in particolare di Alleanza Nazionale e Forza Italia, a quella zona blu istituita dalla Giunta Perazzoli. Allora a giustificare la zona a pagamento c’era la presenza dell’Ufficio Postale. Oggi, come tutti sanno, l’Ufficio postale è stato spostato e quindi viene meno anche quell’esigenza avvertita dalla vecchia maggioranza�.

“Saremmo molto curiosi di conoscere le ragioni che hanno indotto Martinelli e la sua Giunta a riproporre la zona blu in Via Asiago -conclude Merli- peraltro con l’aggravante che anche in questa area (così come al centro di San Benedetto) il tagliando è obbligatorio fino alle 22.00, anziché fino alle 20.00. Alla faccia del non aumento delle tasse�.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 128 volte, 1 oggi)