Dopo l’intervista con Mister Voltattorni, il nostro giornale prosegue nel dare spazio al settore giovanile della Samb. Questa volta abbiamo sentito le opinioni e le idee sulla squadra rossoblu, e più in generale sul calcio, di due dei più promettenti ragazzi della Beretti di casa nostra, Enrico Pezzoli e Daniele Agus. I due, che hanno già avuto la possibilità di debuttare in prima squadra nella Coppa Italia di C, ci hanno confessato i loro modelli, i loro sogni e le loro aspirazioni per il futuro.

Cominciamo con te, Enrico:

“Sono nato il 24 giugno del 1984 a San Benedetto, dove risiedo anche attualmente. Ho iniziato a giocare a calcio fin da piccolo, con il Porto d’Ascoli, dove sono rimasto fino a 4 anni fa quando sono arrivato alla Samb, con la quale ho disputato i campionati delle categorie Allievi e Juniores. Ho sostenuto un provino con il Perugia per disputare il Torneo di Viareggio, ma non se ne è fatto nulla. Infine ho debuttato con la prima squadra in Coppa Italia, giocando Samb-Arezzo da titolare, e subentrando nelle due partite con la Pistoiese.?

Daniele, tu cosa ci puoi dire per presentarti ai nostri lettori? :

“Sono nato il 17 aprile 1983 a Roma, dove risiedo. Ora per ovvi motivi, vivo a San Benedetto, nello stesso appartamento di Camillucci. Non ho problemi, e devo dire che qui mi trovo davvero molto bene. Ho iniziato a giocare seriamente a 16 anni, disputando 5 partite con il Cisterna, che militava in serie D. Poi, l’anno seguente sono passato all’Aprilia dove ho giocato 15 partite, sempre in Serie D. Quest’anno ho debuttato con la prima squadra in Coppa Italia, giocando 3 volte da titolare e una da subentrato, sia contro l’Arezzo sia con la Pistoiese.

In che ruolo giocate abitualmente?

Pezzoli: “Sono un attaccante, ho giocato da titolare tutto il girone d’andata, realizzando 13 gol in 16 partite. Peccato poi che mi sia infortunato, ed ultimamente sia riuscito poco a giocare con continuità?.

Agus: “Sono un difensore centrale, anche se all’occorrenza Mister Voltattorni, mi impiega anche a destra o a sinistra?.

Sognate di sfondare nel mondo del calcio, o preferite vivere alla giornata?

Pezzoli: “Certo, non nascondo che, come credo sia per tutti, mi farebbe piacere diventare qualcuno nel mondo del calcio, è un sogno che non penso sia solo mio. Però non è una fissazione, o un obiettivo da raggiungere a qualsiasi costo, ma soltanto una semplice ambizione. Devo dire che mi trovo bene con Mister Voltattorni, che ci fa crescere molto.?

Agus: “Sicuramente sì, è un po’ il sogno di tutti. Io ci provo, poi non è detto che ci si riesca! Grazie al mister col quale mi trovo a mio agio, cerco di correggere gli errori che commetto, e migliorarmi in aspetti come i movimenti, e la posizione, e cercando di non essere troppo irruento?.

Qual è la partita di campionato che ricordate con maggiore emozione?

Pezzoli: “Senza dubbio quella di Perugia, dove siamo andati a compiere una piccola impresa, vincendo in un campo, dove poche altre squadre sono passate. C’è da considerare anche che con loro giocavano Baronio e Amoruso, puniti da Gaucci, e messi fuori rosa. Tra l’altro ho realizzato una doppietta, e ciò rende il ricordo ancora più bello?.

Agus: “Anch’io ricordo sicuramente quella di Perugia, ed inoltre quella che ho giocato con la prima squadra, contro l’Arezzo in Coppa Italia, dove da più parti mi sono arrivati complimenti per come ho giocato?.

Come vi trovate nella squadra Beretti, e che giudizio date al campionato che state disputando?

Pezzoli: “Beh, all’inizio eravamo partiti molto forte, perfino al di sopra delle nostre stesse aspettative, e abbiamo chiuso il girone d’andata al secondo posto. Le nostre difficoltà sono iniziate contro il Fano, ultimo in classifica, contro il quale abbiamo perso, ed io sono stato espulso. Non so darmi una spiegazione logica del calo, ma comunque considero il campionato positivo. Siamo molto giovani, e dovremmo giocare in altre categorie, ma siamo riusciti ad essere ugualmente all’altezza della situazione?.

Agus: “Dopo il girone d’andata disputato a grandi livelli, nelle partite susseguenti la sosta abbiamo perso il ritmo, ed abbiamo cominciato a giocare male. Inoltre abbiamo patito la perdurante assenza di Enrico, visto che con il suo infortunio ci sono venuti a mancare i gol. Per quanto mi riguarda, giudico la mia stagione positiva, anche se penso che per noi ci sia sempre molto da imparare.?

Siete tifosi della Samb? Seguite le partite?

Pezzoli: “Ma certo, in casa non manco praticamente mai, mentre fuori casa non vado molto spesso. Sono anche tifoso della Juventus?.

Agus: “Si, e la seguo sempre. Quando ho potuto ho fatto anche alcune trasferte, come per esempio quelle di Pescara o quella di Chieti. Fra le squadre maggiori, sono un simpatizzante di Inter e Roma, ma non mi definirei un tifoso?.

Domenica c’è Samb-Giulianova. Ve la sentite di fare un pronostico con tanto di marcature?

Pezzoli: “Dunque, direi un 3-0, gol di Fanesi, Soncin e Del Vecchio?.

Agus: “Allora, secondo me la Samb vince 2-0, con gol di Soncin e Franchi?.

Qual è il tuo giocatore preferito nella Samb? Ed in generale?

Pezzoli: : “Nella Samb direi Fanesi, in generale, Zidane?.

Agus: : “Nella Samb, ora come ora è Franchi, che dopo quanto successo a Fermo è diventato un mio idolo, e lo considero il miglior giocatore. In generale, per me è difficile dirne uno, ma se proprio devo, dico Nesta.?

Come riuscite a conciliare gli impegni scolastici con la passione per il calcio?

Pezzoli: : “Fino all’anno scorso non avevo troppe difficoltà nel farlo, poi, ogni anno le difficoltà aumentano. Quest’anno spero di finire, visto che frequento il 5° liceo scientifico?.

Agus: : “Per fortuna io ho finito, ma devo dire che non è stato affatto facile, anche perché studiavo all’Iti di Ascoli, e tra i viaggi ed il resto, mi rimaneva poco tempo libero.?

Concludiamo con una domanda maliziosa..le ragazze?

Pezzoli: “Non mi posso lamentare, ma penso che in questo campo si possa fare sempre meglio!?

Agus: : “Sono fidanzato da 3 anni, la mia ragazza è di Roma, e la vedo una volta a settimana. Malgrado la distanza il nostro rapporto continua benissimo?.

Mauro Scipioni

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 206 volte, 1 oggi)