Samb 49, Crotone 47, Lanciano 43. Questa la griglia che la trentesima giornata di campionato ci ha consegnato, tra le pretendenti per la quinta posizione, l’ultima valida per accedere agli spareggi per la Serie B. E la Samb era l’unica a giocare in trasferta, mentre Crotone e Lanciano hanno steccato incredibilmente in due partite casalinghe sulla carta agevoli (Giulianova e Vis Pesaro).

La Samb vista a Fermo non ha impressionato, anzi, il secondo tempo è da iscrivere tra i peggiori di questo campionato. Ma dopo otto giornate di digiuno, a chi volete che importi? Era decisivo vincere, e se per la prima volta in questo campionato la Samb c’è riuscita attraverso una prestazione mediocre, benvenga. Durante un campionato questo genere di vittorie non dovrebbe essere raro per una squadra che punta in alto. La vittoria potrebbe sbloccare psicologicamente la squadra, anche se i tecnici dovranno studiare a fondo i motivi del calo del secondo tempo: una ridotta tensione agonistica rispetto all’avversario, la cronica mancanza di un uomo capace di dare qualità da centrocampo in su, e una coppia difensiva che, come all’andata, ha sofferto la velocità di Mastronunzio.

I risultati di domenica sono positivi anche per quanto riguarda la prima posizione: la battaglia per la prima posizione coinvolge addirittura quattro squadre. Per la Samb è un aspetto positivo sia perché il Crotone dovrà affrontare Teramo e Avellino, due squadre motivatissime; sia perché un conto è giungere ai play-off con tranquillità mentale, un conto è arrivarci dopo aver visto sfumare, all’ultima giornata, la prima posizione.

Oggi la Samb ha ripreso ad allenarsi in vista della partita di sabato prossimo contro il Giulianova. Se i rossoblù batteranno la squadra di D’Adderio, potrebbero ipotecare i play-off, anche perché il Crotone va a far visita al Teramo mentre il Lanciano andrà a Martina Franca.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 95 volte, 1 oggi)