Dopopartita caldo

Subito dopo il triplice fischio, i tifosi della Samb hanno
invaso festanti il campo da gioco: si sono accesi anche
un paio di parapiglia confusi, e si sono visti, subito
dopo, gestacci volgari degli addetti al campo nei
confronti dei giocatori della Samb. In tribuna, invece, i
vari Pirone, Camillucci, Criniti e Cottini erano costretti a
scappare, coperti di insulti, sputi e anche da
qualche…tifoso malintenzionato che però è stato
bloccato prontamente. Scene che, sia detto senza
offesa, ricordano quelli di alcuni campi da
Promozione…Il bello (o il brutto), invece, avveniva in
sala stampa: c’erano “troppi? giornalisti, i quali sono
stati sottoposti ad appello, controappello e costretti a
sedersi per diversi minuti: sono volate anche parole
grosse, con l’addetto della Fermana Calcio che ha
provato ad espellere presunti infiltrati. Poi è arrivato il
solito ciclone di patron Battaglioni, che ce l’aveva con
arbitro (classico), l’uomo S.I.A.E., e persino le forze
dell’ordine: alla fine, ha detto, ci andrà di mezzo il
Ministero degli Interni. Meno male che è finita.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)