«Non mi arrabbio più per le critiche di Pino Perotti»
Laureando in economia, fidanzatissimo, ben educato da famiglia settentrionale, voglioso di “B?. Stiamo parlando di Marco Pedotti, ultimamente colpito da numerose critiche sul rendimento calcistico, definito addirittura “l’elemento negativo della squadra?. Conosciamolo meglio.
Nato a: Cuggiono (Milano) classe 1977
Segno zodiacale: Ariete
Altezza: 1.83 cm
Peso: 76 kg
Soprannome: non ne ha
Stato civile: fidanzato da sette anni e mezzo con Laura
Titolo di studio: geometra
La sua famiglia vive a Parabiago (Mi).
Ha una sorella.
*****
La materia che odiava studiare:
letteratura italiana
Automobile:
Audi A4
Pregi
sincerità, spontaneità
Difetti:
egoismo e testardaggine
Non sopporta:
la falsità e l’artificiosità
Esordio tra i professionisti:
1998 con la Lucchese in B
Se non avesse sfondato nel calcio…
avrei finito l’università più in fretta
(Iscritto alla facoltà di economia e amministrazione delle imprese a Milano deve sostenere ancora 9 esami)
Sogno nel cassetto
Arrivare in B con la Samb.
La più grande gioia da giocatore: dopo essere stato per due anni col Brescello, nel 2000 fui contattato dal Napoli per la serie A.
(Per problemi fisici alla caviglia però, il contratto mi fu ricusato. E’ stata la più grande gioia ma nello stesso tempo la più grande delusione che ho avuto da giocatore)
Dopo la partita telefona a:
dipende dall’umore. Ultimamente a nessuno
Dote migliore in campo:
la grinta e la velocità
Può migliorare…
in tutto dal punto di vista tecnico, eccetto nella velocità
A chi darei il pallone d’oro:
a Raul, centravanti del Real Madrid
Il più grande giocatore straniero: Thuram, difensore juventino
Squadra del cuore:
Juventus
Il suo compagno di stanza
Turchi
Il suo hobby:
il cinema
Piatto preferito:
tutti i primi piatti
Film preferito:
i thriller in generale
(l’ultimo film che ha visto è stato “The Ring?)
Attore preferito:
Jim Carrey
La canzone più bella:
“Non l’hai mica capito?? di Vasco Rossi
La cosa più bella di S. Benedetto:
il lungomare
La Meno bella:
Pino Perotti
La città dei suoi sogni
New York
Ultima vacanza:
negli Stati Uniti
In un’isola deserta:
una barca per tornare indietro
L’acquisto più folle:
un terreno per costruire la mia attuale casa
L’amico tifoso:
oltre la sua ragazza che lo segue sempre, gli amici del Ristorante “Leli?: Andrea, Antonio, Luca…
Come risponde alle critiche?
Sono mesi che riceve pesanti critiche da Pino Perotti. All’inizio gli dispiaceva e ha fatto il possibile per migliorare, ma ora ci ride sopra…
A Brescello non ha fatto sempre il centrale:
E’ stato anche terzino destro o sinistro, cambiava spesso ruolo. Sinceramente non sa dove rende di più e variare non gli dispiace.
La tifoseria Sambenedettese:
La sente molto vicina e incoraggia sempre, nonostante i numerosi pareggi.
PS: Considerato che è molto amreggiato per le critiche del Direttore di Mariner Espresso Rossoblù, Pino Perotti, consiglierei una cena chiarificatrice. Del resto tra loro c’è appena una… consonate di differenza.
Barbara Poli

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 211 volte, 1 oggi)