Circa mille andranno a bordo di veicoli a due ruote –
Peppe Pallesca, capo storico della Curva Nord:
“Daremo il massimo per la Serie B”. I primi 1.500
biglietti prossimi all’esaurimento.
Nonostante le otto partite senza vittorie, lo stadio
Recchioni di Fermo, domenica prossima, sarà
abbondantemente colorato di rossoblù. Difficile fare un
conto dei biglietti fino ad ora venduti: domani sera ci
sarà un incontro tra i rivenditori e i club organizzati per
verificare se i mille e cinquecento biglietti dati dalla
Fermana saranno terminati; in quel caso la società
gialloblù concederà altri ottocento biglietti. È probabile
che entro domani sera la prima partita di tagliandi
andrà esaurita.

“Siamo con Colantuono e con la squadra e lo saremo
fino alla fine del campionato”, dice Peppe Pallesca,
capo storico della Curva Nord. “Sia noi che i giocatori
daremo il massimo, con un unico obiettivo, la Serie B.
Invitiamo tutti i tifosi della Samb a venire a Fermo, per
giocare come se fossimo al Riviera delle Palme, e a
portare sciarpe, bandiere e vessilli rossoblù. È una
partita importante che dobbiamo assolutamente
vincere e vista la prestazione di Avellino siamo
fiduciosi”.

“La partita con la Fermana per noi non è un derby,
l’unico nostro derby è con l’Ascoli”, termina Pallesca.

Intanto i tifosi stanno organizzando una trasferta che
potrebbe entrare nel Guinnes dei Primati per
l’originalità: difatti il tragitto tra San Benedetto e Fermo
per molti sarà una ‘gita’ in scooter, motorini e vespe.
Potrebbero essere mille i tifosi sambenedettesi che si
raduneranno, domenica all’ora di pranzo, in Piazza San
Giovanni Battista, e che raggiungeranno Fermo sulle
due ruote. Un’iniziativa simpatica che dovrebbe fare da
prologo ad una domenica di sport e divertimento.

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 124 volte, 1 oggi)