Delvecchio: quattro gol. De Amicis, Teodorani e Corradi: tre gol. Napolioni: un gol. Quattordici reti della Samb sono stati segnati dai cinque centrocampisti che hanno on più minuti giocati, però tutti questi giocatori non segnano da diverso tempo (l’ultima rete è di De Amicis, su punizione, nella gara contro il Teramo).

Il gioco d’attacco della Samb si basa sulla capacità di Fanesi di tenere palla, indietreggiare ed appoggiare ai centrocampisti meglio piazzati. La duttilità di Fanesi ha permesso alla squadra di essere quella che andava in gol con il maggior numero di uomini nella prima fase del campionato. La caratteristica della Samb, nel finale dell’anno scorso e quest’anno, è stata quella di attaccare sempre con almeno cinque uomini: i due attaccanti, i due esterni di centrocampo ed uno dei due centrali di centrocampo (ad Avellino, forse per la prima volta, si sono viste due azioni di contropiede di Soncin, giunto al tiro con un solo difensore di ostacolo).

A partire dalla sconfitta di Teramo l’aggressività che avevamo ammirato è però venuta meno: ultimamente il solo centrocampista rossoblù andato vicino al gol in più occasioni è stato Gennaro Delvecchio, che dopo aver sbagliato alcune clamorose palle gol con Vis Pesaro e Chieti ad Avellino è stato fermato dal palo. Si parla tanto della mancanza di una punta “spietata”, ma forse, per le caratteristiche di Fanesi, quello che sta mancando sono gli inserimenti dei centrocampisti.

Le coppie gol della serie C1/b.
TERAMO: Motta (22) e Pepe (8): 30 (da non sottovalutare le reti del difensore Molinari, 9).
AVELLINO: Molino (17) e Biancolino (10 gol, 4 con l’Avellino): 27.
PESCARA: Cecchini (15) e Giampaolo (9): 26.
MARTINA: Manca (11) e Mitri (10): 21 (non indifferente l’apporto dell’altra punta Prisciandaro, 8 gol).
CROTONE: Artistico (15) e Porchia (4): 19.
SAMB: Soncin (12) e Fanesi (7): 19.
FERMANA: Mastronunzio (11) e Macrì (3): 14.
GIULIANOVA: Califano (9) e Elia (4): 13.
PATERNO’: Manca (8) e Pagana (4): 12.
TORRES: Udassi (7) e Frau (5): 12.
LANCIANO: Nassi (7) e Ferreira (4): 11.
SORA: Di Domenico (6) e Di Pietro (4): 10.
TARANTO: Passiatore (6) e Triuzzi (3): 9.
BENEVENTO: Di Nardo (6) e Sergi (2): 8.
L’AQUILA: Russo (4) e Adriano (3): 7.
CHIETI: Aquino (4) e Quagliarella (1): 5.

L’AQUILA IN RIMONTA. Nel recupero in programma oggi L’Aquila ha superato per 1-0 il Taranto. Con la seconda vittoria consecutiva L’Aquila (25 punti) si porta a tre lunghezze dal Paternò e dal Giulianova (28 punti) e spera in un clamoroso riaggancio alla penultima posizione. Per contro il Taranto dice addio all’ancor più incredibile ipotesi di rimonta sulla zona play-off (vincendo si sarebbe portato a cinque punti dalla Samb, mentre resta a quota 38).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 128 volte, 1 oggi)