Solo due mesi orsono su queste stesse colonne spiegavamo perché la Samb avrebbe vinto il campionato. Fantasie giornalistiche? Entusiasmo eccessivo forse causato da vittorie contro avversari deboli, come Sora e Viterbese ? Diremmo proprio di no, perché anche le ultime tre avversarie (Torres, Vis Pesaro e Chieti), prima di oggi, possono essere considerate ugualmente di seconda fascia. “Pareggite? è la malattia di cui ha sofferto la Samb: abbiamo per curiosità compilato una nuova classifica con i criteri in voga fino a pochi anni orsono, cioè due punti, invece dei tre attuali a vittoria. Ecco la nuova classifica che ne sarebbe scaturita: Avellino 41, Teramo, Pescara e Martina 39, Samb 35, Crotone 33, Lanciano 31. Conclusioni: il primo posto sarebbe ugualmente perduto, ma si potrebbe ancora aspirare al secondo! Il Crotone non sarebbe a pari punti ma a due con lo scontro diretto a nostro favore.
Nonostante tutte le delusioni subite, anche oggi in Irpinia, i rossoblu’ non sono stati lasciati soli: 300 tifosi nella bolgia del Partenio per una partita disputata alle ore 20.30 di un giorno feriale a piu’ di 400 Km di distanza (alla faccia della regolarità del campionato) causa la diretta televisiva ( e con uno striscione in mondovisione hanno ribadito che le partite si seguono dentro uno stadio e non sul sofà di casa propria !) rappresentano la dimostrazione di non volere “mollare?: mancano solo cinque partite e la squadra di stasera ha di mostrato di essere in grado di realizzare i punti necessari per agganciare “disperatamente? i play-off, ammesso che torni Totò….

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 211 volte, 1 oggi)