La Samb riprenderà ad allenarsi giovedì. I giocatori avranno due giorni di tempo per dimenticare Avellino e concentrarsi sulla importantissima e decisiva trasferta di Fermo. Sarà importante, anche dopo la sfortunata prova del posticipo, tenere il gruppo compatto: a noi è parso che il peggio sia alle spalle, per cui questa squadra va sostenuta in un momento così essenziale. Adesso è vietato sbagliare, e il vantaggio sul Crotone va difeso a tutti i costi.

Nella Samb è stato squalificato Soncin per somma di ammonizioni. A Fermo Kanjengele potrebbe esordire dal primo minuto; in alternativa, affianco a Fanesi, potrebbe tornare Turchi. Si ricorda però che nella partita di Fermo potrebbe tornare in panchina Criniti. La trasferta di Avellino, anche se è costata una sconfitta, dà però segnali di ripresa in elementi importanti: Delvecchio ha ritrovato l’ardore di un paio di mesi addietro, Fanesi si è confermato un lottatore, e tutta la squadra ha messo in campo tanta grinta. Siamo convinti che se questo spirito e questa determinazione fossero state presenti in alcune partite precedenti, la Samb avrebbe qualche punto in più.

La Samb è stata multata di 300 euro perché propri sostenitori hanno acceso e lanciato fumogeni, senza conseguenze.

Le “serie nere” delle prime sei in classifica.

Soltanto il Crotone, fra le prime sei in classifica – ovvero le squadre che dall’inizio del campionato occupano le posizioni di vertice – ha attraversato un periodo peggiore dell’attuale momento-no della Samb. I calabresi si sono sbloccati dopo nove giornate – speriamo che alla Samb avvenga la stessa cosa a Fermo. Il Teramo è la squadra più regolare del campionato, praticamente non ha avuto alcun momento di crisi.

CROTONE: dalla 2° alla 9° di ritorno, quattro punti in otto partite (quattro pareggi e quattro sconfitte).

SAMB: dalla 5° alla 12° di ritorno, sei punti in otto partite (sei pareggi e due sconfitte).

AVELLINO: dalla 12° di andata alla 1° di ritorno, cinque punti in sette partite (un vittoria, due pareggi, quattro sconfitte).

PESCARA: dalla 8° alla 11° di ritorno, due punti in quattro gare (due pareggi e due sconfitte).

MARTINA: dalla 7° alla 11° di ritorno, tre punti in quattro gare (tre pareggi e una sconfitta).

TERAMO: dalla 14° alla 17° di andata, due punti in tre partite (due pareggi e una sconfitta).

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 100 volte, 1 oggi)