La Samb si è allenata al campo “SEBA” di Centobuchi. Sono giorni importanti per il gruppo rossoblù che ad Avellino si gioca una quota importante della propria stagione. La Samb dovrà però restare serena (negli ultimi tempi ci sono stati segnali di irrequietezza inopportuna), cercando di sorprendere un Avellino che potrebbe correre il rischio di sottovalutare la “derelitta” Samb degli ultimi tempi dopo la grande impresa di Pescara.

I NUMERI DELL’AVELLINO. Gli irpini sono la formazione che nel girone di ritorno ha realizzato più punti: 23, ben nove più della Samb. Come prima della gara di andata, il distacco tra Samb e Avellino è di dieci lunghezze. Oggi nessuno crede in un recupero della Samb sulla squadra di mister Vullo, eppure alla fine del girone di andata, ovvero cinque partite dopo, il distacco tra Samb e Avellino si era ridotto ad un solo punto (33 a 32). Dopo il fortunoso pareggio al Riviera delle Palme, l’Avellino fu sconfitto ben quattro volte nelle successive sei partite: questi risultati fecero “esplodere” letteralmente una violenta contestazione verso la squadra, che difatti, fino a poche giornate fa, non veniva considerata papabile per il primo posto. L’Avellino ha vinto ben cinque volte in trasferta ma sta costruendo il suo primato in casa: 37 punti in 14 partite, con 12 vittorie, un pareggio e una sconfitta (1-2 contro il Teramo il 24 novembre), 26 gol fatti e appena sei subiti. Riguardo il reparto difensivo, proprio l’Avellino è la miglior difesa del girone, anche se alla fine dell’andata questo primato spettava alla Samb. In questo momento è reduce da cinque risultati utili consecutivi (quattro vittorie e un pareggio), ma la sua serie d’oro si è avuta nel girone di andata: tra la 6° e l’11° giornata vinse per sei volte, più il recupero della prima giornata; il ciclo si interruppe proprio con il pareggio di San Benedetto e la successiva sconfitta interna ad opera del Teramo. Lunedì sera però l’Avellino, complice il posticipo, potrebbe avere l’opportunità di ipotecare quasi matematicamente la Serie B: ora ha quattro punti su Teramo (che giocherà a Chieti) e Martina (ospita la Fermana). Molino e compagni vogliono incrementare il vantaggio: il pubblico irpino lo sa e lunedì sono attese grandi coreografie e almeno quindicimila spettatori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 95 volte, 1 oggi)