In vista dell’ormai prossima stagione estiva,l’Amministrazione Comunale comincia a presentare progetti di modifica per il riassestamento e la modernizzazione dell’intera zona turistica.

Il problema, non sono tanto le idee, che non mancano, ma senz’altro il reperimento dei fondi necessari per i lavori
da attuare, considerata anche la difficile situazione di bilancio al quale bisogna far fronte in quel di Viale de Gasperi.

Il sindaco Martinelli, però,assieme ad i suoi assessori sembra aver già trovato il modo di incassare il denaro necessario a tale scopo, attraverso la vendita della Farmacia Comunale, dal quale saranno ricavati ben 2 milioni di euro. Questi,saranno immediatamente investiti nella ristrutturazione della parte sud del lungomare. Per questo tratto, che va dal Las Vegas alla rotonda di Porto d’Ascoli,si pensa di rimettere a nuovo la pista ciclabile e pedonale, oltre al manto stradale, con la successiva costruzione di piccole fontanelle zampillanti su ogni tratto di spiaggia libera.

Per quanto concerne invece la parte nord, si prevede si usare il cosiddetto “project financing”, già usato x gli appalti riguardanti il completamento del “Riviera delle Palme”, un project financing che permetterà di incassare più di 10 milioni di euro. In questo tratto, dovrebbe rimanere tutto invariato, con la sola possibilità di chiusura del traffico nella corsia ovest.

Si lavora inoltre per altre due migliorie a più lunga scadenza: la prima riguarda la risistemazione dell’ex centro sociale “Totem & Tabù, che dovrà, a detta dell’assessore alle politiche giovanili Piunti, diventare il nuovo “Centro Giovani” cittadino. L’altra riguarda il possibile collegamento della Sentina alla Rotonda di Porto d’Ascoli, attraverso una lunga passerella in legno.

Infine, probabile anche il congiungimento della pista ciclabile sambenedettese, con quella della vicina Grottammare.

Una moltitudine di progetti, ancora molti da vagliare nella loro attuabilità, che dimostrano però, la sempre forte vivacità, e spinta al rinnovamento, che non possono mancare in una località turistica come San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 91 volte, 1 oggi)