In questi giorni qui’ a San Benedetto hanno tenuto banco argomenti come , “Ospedale del futuro” e “debiti regionali con cifre da capogiro” .

Questi debiti non sono stati certamente effettuati presso la ASL di San Benedetto ed infatti e’ impressionante la mancanza di investimenti umani e tecnologici a discapito della nostra ASL , mancati investimenti per i quali stiamo pagando ora le conseguenze .

In questi ultimi anni le troppe scelte errate stanno ora pregiudicando la qualita’ assistenziale della nostra locale realta’ sanitaria ( vedi mobilita’ passiva ) , ma nonostante cio’ credo sia utile e mai troppo tardi , “pesare” la risposta qualitativa dei servizi , realizzare proposte prioritarie ed attraverso una azione comune , presentarle con forza alla Regione al di fuori dei colori politici e delle operazioni elettorali .

SOPRATTUTTO abbandonare l’idea delle isorisorse ed in molti casi anche delle iporisorse che attualmente serpeggia nella attuale programmazione sanitaria .

Certamente risulta positivo e necessario far sapere che nella ASL 12 esistono buone professionalita’ senza nascondere di trovarci in un pericoloso bivio fra ripresa e discesa .

A.N. ha gia’ indicato una proposta , “ Istituzione del Dipartimento di Emergenza” presso la ASL 12 ed interpretarla come madre di tutte le battaglie ( ma il Dott.Marabini non e’ d’accordo)

La Regione in questo momento non e’ certamente d’aiuto ma non e’ impensabile tacere e mostrare inerzia di fronte a tutto cio’ .

22 marzo 2003

Consigliere Comunale

Benito Rossi

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)